Comune di Cittą di Castello (PG)

Avviso: aperte candidature per Consiglio Direttivo della Fondazione Umbria contro l'Usura - Onlus

domenica 23 luglio 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
Avviso: aperte candidature per Consiglio Direttivo della Fondazione Umbria contro l'Usura - Onlus
Documento
30-03-2017 -

Avviso relativo all’indicazione di un candidato del Comune di Città di Castello in
seno al Consiglio Direttivo della Fondazione Umbria contro l’Usura – Onlus.



IL SINDACO
Visto l'art. 50, c. 8, del d.lgs. n. 267/2000 (TUEL) che attribuisce al Sindaco la competenza in tema
di nomina, designazione e revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni
sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio Comunale;
Visto lo Statuto del Comune di Città di Castello, art. 37;
Visti il d.lgs. n. 39/2013 e il d.lgs. n. 235/2012, in particolare l’art. 10;
Vista la deliberazione di C.C. n. 57 del 22/07/2016 con la quale vengono definiti gli indirizzi per la
nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del Comune presso Enti, Aziende e
Istituzioni (art.42 T.U. 267/2000);
Visto l’art.7 dello Statuto della Fondazione Umbria contro l’Usura che prevede la designazione, da
parte del Comune di Città di Castello in qualità di membro del Collegio generale della stessa
Fondazione, di un rappresentante del Consiglio Direttivo;
Rilevato che occorre procedere alla designazione di cui sopra;
INFORMA
che procederà alla designazione di un rappresentante del Comune di Città di Castello nel Consiglio
Direttivo della Fondazione Umbria contro l’Usura – Onlus (carica per la quale non è previsto alcun
compenso). La durata in carica è di tre esercizi, con decadenza alla data dell’Assemblea per
l’approvazione del bilancio relativo all’ultimo esercizio della carica.
che, pertanto, i soggetti legittimati potranno far pervenire le proprie candidature secondo le
modalità ed i termini riportati nel presente avviso.



REQUISITI GENERALI
(art. 2 degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del
Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni)
I rappresentanti del Comune negli enti, nelle aziende ancorché consortili, nelle istituzioni e società
partecipate, devono: a) possedere gli eventuali specifici requisiti stabiliti dalla legge per l’incarico
da ricoprire; b) non trovarsi in alcuna delle cause di incandidabilità, ineleggibilità od incompatibilità
per la nomina a consigliere comunale contemplate al Capo II del Titolo III del D.Lgs. n. 267/2000;
c) fermi i divieti di cumulo previsti dalla legge, non essere, al momento della nomina, membri di
altri organi amministrativi o collegi sindacali di enti partecipati direttamente o indirettamente dal
Comune di Città di Castello ovvero componenti di organismi interni al comune stesso, salvo che la
carica sia collegata in termini funzionali ad altre già in essere e non sia remunerata; d) fatto salvo
quanto già stabilito dalla Legge in ordine ai rinnovi, non aver ricoperto il medesimo incarico per tre
volte continuativamente, nel qual caso non possono essere immediatamente riconfermati allo
scadere del terzo incarico ; e) non trovarsi in alcuna delle condizioni di inconferibilità di cui al
D.Lgs. 39/2013 ovvero all’art.1, comma 734 della L. n. 296/2006 come interpretata dall’art 3,
comma 32bis della L. n. 244/2007 e dalle ulteriori normative specifiche in materia.
REQUISITI PROFESSIONALI
(art. 3 degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del
Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni)
I rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni debbono essere scelti fra persone che
abbiano una comprovata competenza e professionalità, sia per formazione e studi compiuti e/o
esperienze per funzioni dirigenziali o attività lavorative professionali nel settore pubblico o in
quello privato. Tali competenze e professionalità devono essere specifiche per l’incarico da
assumere, siano esse di natura tecnica o amministrativa o contabile. La competenza e la
professionalità devono essere desumibili dal curriculum di studi e professionale.
Si fa presente che per la nomina/designazione nei Collegi Sindacali è necessaria idonea
qualificazione di revisore legale ai sensi dell’art. 2397 del Codice Civile con l’iscrizione
nell’apposito registro.


ASSENZA DI CONFLITTI DI INTERESSE
(art. 4 degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del
Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni)
I rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni non devono trovarsi in conflitto di
interesse, anche potenziale, con le mansioni o funzioni inerenti all’incarico conferito, tenuto conto
delle attività e professioni abitualmente svolte.



PROCEDURA
(art. 6 degli indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti del
Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni)
Salvo i casi regolati da normative specifiche, il processo di nomina è svolto secondo i criteri
generali di pubblicità e trasparenza. Hanno facoltà di presentare proposte di candidatura:
a) ciascun Gruppo consiliare sino ad un massimo di due candidature per ciascun incarico da
ricoprire;
b) Ciascun organismo associativo operante a Città di Castello, rappresentativo di interessi diffusi o
di settore può proporre un candidato per ciascun incarico da ricoprire;
c) Gruppi di cittadini.
Ogni candidatura deve contenere le seguenti indicazioni:
a) dati anagrafici completi e residenza;
b) adesione da parte del candidato prescelto,
c) curriculum vitae;
d) elenco degli incarichi di carattere pubblico e privati in corso di espletamento.
L’elenco delle candidature pervenute è pubblicato all’albo pretorio dell’ente.
Entro trenta giorni dalla scadenza del termine di presentazione delle candidature, il Sindaco, sentita
la Giunta effettua la nomina o la designazione tenuto conto dei seguenti elementi:
- Attività di studio nel settore inerente l’incarico da ricoprire o in settori analoghi;
- Esperienza professionale nel settore inerente l’incarico da ricoprire o in settori analoghi;
- Candidatura da parte di Gruppi consiliari o associazioni;
- Rappresentanza di entrambi i sessi. In caso di singolo nominativo si tiene conto della
composizione dell’organo collegiale da costituire ovvero delle complesso delle nomine sindacali
eseguite o da eseguire
Nell’effettuare le nomine e le designazioni, il Sindaco sceglie preferibilmente tra candidati estranei
alla pubblica amministrazione.
Per motivate esigenza il Sindaco può ricorrere anche a persone non comprese nell’elenco dei
candidati.
I soggetti legittimati a proporre candidature devono far pervenire una dichiarazione di
disponibilità del designato, in carta libera, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 DPR 445/2000 e
conforme al modello allegato alla presente, indirizzata al Sindaco del Comune di Città di
Castello, in cui si dichiara:
- di aver preso visione degli Indirizzi per la nomina, la designazione e la revoca dei rappresentanti
del Comune presso Enti, Aziende e Istituzioni approvati con deliberazione di C.C. n. 57 del
22/07/2016 e di impegnarsi alla osservanza degli adempimenti ed obblighi ivi previsti;

- di essere in possesso dei sopra riportati


REQUISITI GENERALI previsti dall’art. 3 dei citati
indirizzi (allegare curriculum vitae);
- di non trovarsi in alcune delle cause di incompatibilità ed esclusione indicate;
- di non trovarsi in alcune delle cause di inconferibilità ovvero di impegnarsi ad osservare i vincoli
di incompatibilità di cui al d.lgs. 39/2013 (dichiarazione valida ai fini del rispetto dell’art. 20 dello
stesso d.lgs. 39/2013);
- di non trovarsi nelle condizioni di cui all'art. 248, c. 5 d.lgs. n. 267/2000, come modificato dal
D.L. n. 174/2012 convertito con legge n. 213/2012;
- di non trovarsi nelle condizioni di cui all’art. 1, comma 734, legge n. 296/2006 (legge finanziaria
2007);
- dichiarazione relativa all’elenco degli incarichi di carattere pubblico e privati in corso di
espletamento (di cui alla delibera ANAC n.833/2016)
La candidatura e la dichiarazione può essere trasmessa a mano o a mezzo posta
(raccomandata A/R), indirizzata al Sindaco del Comune di Città Castello, tramite l’Ufficio
Protocollo, Piazza Gabriotti 06012 Città di Castello (orario da lunedì a venerdì 8,30 – 13,30 e
lunedì e giovedì anche dalle 15 alle 17,30) oppure all’indirizzo PEC
comune.cittadicastello@postacert.umbria.it e deve pervenire entro e non oltre i seguenti termini:
- entro le ore 13,00 del 18/04/2017 se la trasmissione avviene a mano o a mezzo posta
(raccomandata A/R)
- entro le ore 24,00 del medesimo giorno (18/04/2017) se la se la trasmissione avviene via PEC.
In caso di dichiarazione di disponibilità presentata a mezzo PEC, detta dichiarazione dovrà essere
sottoscritta digitalmente (file formato p7m) oppure trasmessa, ai sensi di quanto disposto dall’art.
38, comma 3, del DPR n. 445/2000, come copia per immagine della dichiarazione munita di
sottoscrizione autografa dell’interessato unitamente a copia per immagine del documento di identità
stesso in corso di validità.
 


(In allegato atto e modulistica)

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it