Comune di Città di Castello (PG)

QUESTION TIME IN CONSIGLIO COMUNALE. MASSETTI RISPONDE ALL'INTERROGAZIONE DI BARTOLINI (PSI): "EMERGENZA MALTEMPO GESTITA IN ANTICIPO DA COMUNE E SOGEPU"

mercoledì 13 dicembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
QUESTION TIME IN CONSIGLIO COMUNALE. MASSETTI RISPONDE ALL'INTERROGAZIONE DI BARTOLINI (PSI): "EMERGENZA MALTEMPO GESTITA IN ANTICIPO DA COMUNE E SOGEPU"
Comune Palazzo
04-10-2017 -

 

“In anticipo sull’arrivo della stagione autunnale e dei temporali delle ultime settimane abbiamo scritto a Sogepu per far presente l’esigenza di adottare gli interventi necessari ad assicurare la pulizia e la manutenzione delle oltre 7.500 forazze censite nel territorio comunale e, nonostante alcune criticità legate soprattutto alla gestione dei terreni agricoli nei pressi delle abitazioni, possiamo dire che in occasione delle precipitazioni più intense il sistema di raccolta delle acque piovane finora abbia complessivamente risposto alle aspettative”. E’ quanto ha affermato l’assessore all’Ambiente Massimo Massetti in risposta all’interrogazione del consigliere del Psi Luigi Bartolini, che sollecitava l’amministrazione comunale a “effettuare una costante ricognizione sul territorio al fine di evitare situazioni di emergenza e danni conseguenti a persone e patrimonio immobiliare pubblico e privato in caso di emergenze meteorologiche”.  “Sarebbe utile che Sogepu facesse la manutenzione ordinaria e straordinaria delle forazze e dei tombini di scarico sparsi in tutto il territorio comunale, onde evitare allagamenti e problematiche connesse ai frequenti fenomeni atmosferici denominati bombe d’acqua”, aveva scritto Bartolini nell’interrogazione depositata nei giorni precedenti alla recente allerta della Protezione Civile che ha interessato la Penisola. Nel chiedere se fosse possibile “definire una calendarizzazione degli interventi di manutenzione di Sogepu che possa essere messa a disposizione dei cittadini in modo da favorirne la consapevolezza e poter seguire l’iter delle operazioni dell’azienda”, l’esponente della maggioranza ha aggiunto ai quesiti dell’interrogazione anche la richiesta di “una più metodica azione di svuotamento dei cestini collocati nei parchi pubblici e di pulizia dei dintorni, sollecitata da diversi cittadini”. Nell’invitare i cittadini a segnalare eventuali accumuli di materiali che possano condizionare la capacità di raccogliere le acque delle forazze, l’assessore Massetti ha chiarito che in base alla convenzione Sogepu è tenuta a garantire il monitoraggio di tutto il sistema fognario del territorio,  senza che questo possa essere sottoposto a una programmazione, visto che esigenze specifiche possono giustificare interventi ripetuti su alcuni punti e non su altri. “Piuttosto – ha puntualizzato Massetti – proprio in relazione alle situazioni registrate in occasione dei recenti eventi atmosferici di forte intensità, abbiamo preso l’impegno di sollecitare le associazioni agricole a sensibilizzare i propri iscritti a garantire una corretta azione di manutenzione dei campi e dei canali di scolo, in modo da scongiurare problemi derivanti dalle precipitazioni di maggiore portata”. Quanto allo svuotamento dei cestini nei parchi, l’assessore ha ricordato l’esistenza di due convenzioni che suddividono l’incombenza tra Sogepu e la ditta incaricata della manutenzione del verde pubblico a seconda delle aree di competenza. “Stiamo facendo dialogare le due società per fare in modo che i cestini vengano svuotati e i rifiuti vengano raccolti indipendentemente dalle competenze previste dalle convenzioni”, ha spiegato Massetti. In sede di replica, Bartolini si è detto soddisfatto della risposta dell’assessore, prendendo atto della vastità della competenza attribuita a Sogepu in materia di gestione dei collettori delle acque piovane. Per questo ha sottolineato l’importanza che i cittadini diano il proprio contributo a garantire che le forazze non vengano ostruite e, per quanto riguarda i cestini, ha rilanciato l’idea di affidare i parchi in gestione a società rionali e pro loco.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it