Comune di Città di Castello (PG)

VIABILITA': CASTELLO CAMBIA E 5STELLE SU INTERVENTI PREVISTI E INVESTIMENTI. SECONDI "500MILA EURO NEGLI ULTIMI DUE ANNI. APPELLO AL MINISTERO E A REGIONE PER LIBERARE RISORSE"

mercoledì 23 maggio 2018
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
VIABILITA': CASTELLO CAMBIA E 5STELLE SU INTERVENTI PREVISTI E INVESTIMENTI. SECONDI "500MILA EURO NEGLI ULTIMI DUE ANNI. APPELLO AL MINISTERO E A REGIONE PER LIBERARE RISORSE"
Documento
27-04-2018 -


Viabilità al centro di due documenti nel consiglio comunale di Città di Castello di lunedì 16 aprile: Vincenzo Bucci, capogruppo di Castello Cambia, ha illustrato la sua interpellanza rispetto alla situazione, che ha definito “preoccupante in molte zone di centro e frazioni” chiedendo interventi. Marco Gasperi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle, condividendo la posizione di Bucci sullo stato della viabilità, ha chiesto anche quanti finanziamenti sono stati destinati alla “mobilità, dove e se ci siano richieste danni”. L’assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi ha detto che le problematiche maggiori sono “sulle strade provinciali e regionali perché sono di collegamento e quindi le più usate. Ci siamo attivati in modo formale con Regione, perché valuti lo stato di calamità naturale, e Provincia per segnalare e concordare interventi ad esempio sulla strada di Lerchi, o per i danni dell’effetto Burian. Le richieste di danni sono relative soprattutto a strade non comunali. Sulle strade comunali, abbiamo comunicato in questo consiglio un prelievo dal fondo di riserva per diverse tipologie di intervento. L’esigenza maggiore è assorbita, circa 20mila euro, dal collegamento con Valdipetrina dove c’è una frana. C’è il mutuo da 300mila euro e un nuovo mutuo di 200mila euro approvato da risorse comunale nel bilancio di quest’anno. Attiveremo un servizio con la macchina tappa buche e rinnoveremo il parco macchine con l’acquisto per 180mila euro di un grader, che riuscirà a dare risposte immediate. Le strade comunali e vicinali arrivano a 1180 chilometri. Siamo il sesto comune, tolti i capoluoghi, per estensione della rete ma con una densità abitativa molto bassa e per questo ho scritto a Prefetto e al Ministero affinché i 7 milioni di tagli statali che ha subito Città di Castello negli ultimi anni siano restituiti sulla base dell’estensione geografica e non solo seguendo il criterio demografico. Nella lettera abbiamo chiesto se non una compensazione economica, la possibilità di derogare dal Patto per investire nella viabilità”. Il consigliere della Lega Marcello Rigucci ha sostenuto che “nel precedente mandato erano state sprecate tante belle parole per la strada che porta a Montemaggiore, che rimane una via crucis. C’è stato anche un morto. Così la strada di Antirata dove sono franati due metri cubi di materiale sulla strada. Vista la buona intenzione del protocollo di recente fermato sulla via di Francesco, voglio ricordare che quella zona non è coperta dalla rete. Se un turista è in difficoltà, come chiama? La provincia butta due chili di asfalto alla settimana ma dovrebbero fare interventi più risolutivi”. Bucci nella replica ha detto che “l’impegno dell’Amministrazione c’è ma spero che ci avvicinino di nuovo le elezioni, perché l’ultima volta le strade erano piene di lavori. Noi abbiamo sollecitato, invito anche la maggioranza a parlare affinché il Comune intervenga. Il comune dovrebbe aggiornare consiglio e cittadini sulle soluzioni di cui tutti sono in attesa”. Gasperi ha chiesto informazioni sulle cifre: “Siamo pronti a spendere 747 mila euro, un sacco di soldi che per una mala gestione sulla programmazione saranno una goccia nell’oceano. Considerato quanto costa un chilometro di asfalto, ci vorrebbero tra 14 e 15 milioni per risolvere il problema quando ce ne sono altri specie sul sociale. Resettiamo tutti e facciamo una programmazione su un orizzonte almeno decennale, che eviti costi proibitivi tanto da appellarsi al Ministero”. Secondi ha precisato che “le risorse sono spalmate anche sugli anni precedenti. Nel 2016 abbiamo speso 206mila euro e nel 2015 800mila. La programmazione è costante. Il conto corretto della cifra per una perfetta manutenzione è di 500mila euro, per questo abbiamo chiesto una deroga al Ministero. Il nuovo grader andrà a sostituire il vecchio non più funzionante da utilizzare per le molte strade bianche. La manutenzione emergenziale dopo eventi meteorologici avversi è ancora un altro capitolo. L’Amministrazione non è rimasta nelle mani in mano. I 300mila euro saranno impiegati soprattutto in città, ad esempio in via Sempione. Sulla 105 la Provincia ha confermato l’intervento entro l’estate, sulla 104 l’intervento in località Breccione è praticamente completato”.
 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it