Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

NEL CENTRO STORICO LA CARICA DEI 100 ATLETI DELLA "1525-MONTE NERONE ORIENTEERING WEEK-END" CON IL NAZIONALE ILIAN ANGELI. MASSETTI: "DOPO ANNI RIPORTIAMO IN UMBRIA UNA GARA UFFICIALE DI UNA DISCIPLINA CHE VOGLIAMO PROMUOVERE NELLA NOSTRA C
Orienteering
14.07.2018 -

 

Cento iscritti dagli 11 ai 70 anni provenienti da otto regioni, con un atleta della nazionale italiana in gara, Ilian Angeli, decimo ai recenti campionati europei giovanili in Bulgaria. Sono numeri e particolarità della competizione promozionale che stamattina ha inaugurato nel centro storico di Città di Castello la “1525-Monte Nerone Orienteering Week-End”, la manifestazione promossa oggi e domani dall’associazione sportiva dilettantistica Picchio Verde di Mercatello sul Metauro sotto l’egida della Federazione Italiana Sport Orientamento. “Dopo diversi anni abbiamo riportato in Umbria una gara ufficiale di orienteering, grazie alla proficua collaborazione con l’associazione Picchio Verde, che ci ha permesso di ospitare e far conoscere meglio anche nella nostra realtà una disciplina bella e ricca di storia alla quale come amministrazione comunale siamo molto interessati a dare risalto, anche nelle scuole, perché è tra le pochissime ad abbinare l’aspetto sportivo con quello, ambientale turistico e culturale legato alla scoperta del territorio”, sottolinea l’assessore allo Sport Massimo Massetti, che ha incontrato il presidente del sodalizio marchigiano Matteo Dini e i partecipanti alla manifestazione sotto il loggiato Gildoni. A seguire le fasi di partenza e di arrivo degli atleti c’erano anche la dirigente comunale di settore Giuliana Zerbato e Francesco Nocchi, che ha contribuito all’organizzazione dell’evento insieme a Stefano Tonelli e Fabrizio Bruschi. I partecipanti alla manifestazione, che non era riservata agli atleti esperti ma era aperta ad appassionati e curiosi, hanno dato vita a un’appassionante sfida sul filo dei secondi per percorrere nel più breve tempo possibile l’itinerario necessario a raggiungere i punti di verifica sistemati nei luoghi principali del cuore della città, 14 in tutto, articolati in quattro diversi percorsi di diverso grado di difficoltà. Per tutti una bussola e una mappa del centro storico di Città di Castello aggiornata per l’occasione da Sergio Grifoni, organizzatore della prima gara di orienteering in Italia nel 1967, e omologata dalla Federazione Italiana Sport Orientamento con una validità di 10 anni. Un minuzioso strumento di conoscenza delle caratteristiche ambientali e urbanistiche della città che prossimamente sarà formalmente donato all’amministrazione comunale dall’associazione Picchio Verde.

 


Condividi