Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

Ambiente, gas serra, rifiuti: la Commissione europea chiede la collaborazione dei cittadini e promuove una consultazione pubblica
scuola e famiglia
01.08.2018 -


Gas Serra ed economia circolare: la Commissione europea chiede la collaborazione dei cittadini e promuove una consultazione pubblica per mettere a punto la strategia della UE in materia di ambiente, inquinamento, impatto degli stili di vita sulla conservazione delle risorse naturali in vista delle conferenze internazionali che si occuperanno di questi argomenti. 




 
GAS SERRA 



Lo scorso 17 luglio è stata avviata dalla Commissione europea la consultazione pubblica sulla strategia di lungo termine per la riduzione delle emissioni di gas serra nell'UE.
 
L’obiettivo è quello di raccogliere le opinioni, delle parti interessate, sui percorsi tecnologici e socio-economici che dovrebbero essere esplorati per una strategia a lungo termine di riduzione delle emissioni di gas serra nell'UE, nonché raccogliere informazioni, dati, conoscenze, opportunità e sfide rilevanti.
 
La Commissione europea intende presentare la proposta di strategia in vista della prossima Conferenza ONU sul clima (COP24), che si terrà a Katowice, in Polonia, nel dicembre 2018. Tutti i cittadini e le parti interessate possono inviare i loro contributi entro il 9 ottobre 2018. Per maggiori informazioni clicca qui 
 



ECONOMIA CIRCOLARE




 
Avvio della consultazione pubblica sul documento “ECONOMIA CIRCOLARE ED USO EFFICIENTE DELLE RISORSE - Indicatori per la misurazione dell’economia circolare” da parte della Direzione generale per i rifiuti e l’inquinamento.
 
Il documento elaborato dal MATTM e il MISE, con il supporto tecnico e scientifico dell’ENEA e il coinvolgimento di esperti in materia, rappresenta una prima proposta operativa di schema di monitoraggio della “circolarità” a livello macro (sistema paese), meso (regione, distretto, settore, ecc.) e micro (singola impresa, organizzazione, amministrazione).
 
Gli indicatori contenuti nel documento non sono, tuttavia, da considerarsi esaustivi ma rappresentano la base di partenza per arrivare, in futuro, all’individuazione della/delle migliore/i soluzione/i perseguibili per il sistema Italia in termini di massimizzazione dei benefici economici e di salvaguardia delle risorse.
 
Al fine di consolidare il documento sotto il profilo operativo e applicativo, e renderlo quanto più funzionale al sistema Italia, imprese, organizzazioni, istituzioni e altri soggetti pubblici o privati sono invitati a contribuire alla presente consultazione pubblica. Per saperne di più clikka qui 
 
Inizio consultazione pubblica: 30 luglio 2018
Fine consultazione pubblica: 1° ottobre 2018

 

 


Condividi