Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

VIA L'IMPALCATURA DALLA CHIESA DI SAN DOMENICO. CESTINI: "FINALMENTE! DECISIVA COLLABORAZIONE DI TUTTI GLI ENTI INTERESSATI CON IL COMUNE"
san domenico
01.08.2018 -

 

 

 

 

 

Via l’impalcatura da San Domenico: sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di rimozione dell’impalcatura che da oltre quindici anni fascia la chiesa romanica di Città di Castello e l’assessore tifernate all’Urbanistica Rossella Cestini commenta l’inizio delle operazione di smontaggio “come una liberazione, dopo quindici anni di empasse a causa di un contensioso tra il Fondo statale degli edifici di culto e la ditta incaricata dei lavori sull’abside. Dall’inizio del mio mandato ho considerato il completamento del restauro di San Domenico una priorità dell’assessorato perché quella chiesa non è solo un saggio emblematico del Romanico cittadino ma è un auditorium naturale per le maggiori manifestazioni musicali. Sappiamo che i contenziosi sono alla base di tante opere incompiute in tutto il Paese ma il degrado che lo stallo ingenerava in tutta l’area non era accettabile e per questo ci siamo adoperati attraverso un lungo lavoro di dialogo, moral suasion e diversi interventi per ripristinare il decoro fino a giungere ad oggi, con un’impalcatura che verrà tolta per fare posto ad un’altra impalcatura, quella della ditta che porterà a termine l’intervento sull’abside in 8 mesi contrattuali. In realtà nella mia battaglia per restituire alla fruizione pubblica l’intero complesso di San Domenico sono stata sostenuta anche in consiglio comunale da un ampio fronte e, nell’auspicare che questa volta nessun imprevisto si frapponga alla fine definitiva dei lavori, esprimo soddisfazione e ringrazio per la sensibilità e l’efficienza dimostrata il Fec della Prefettura di Perugia, il Ministero delle Infrastrutture e il Provveditorato interregionale Toscana, Marche e Umbria, Ufficio V° tecnico amministrativo per l’Umbria. Sono stati loro gli interlocutori dell’Amministrazione e grazie all’impegno comune delle istituzioni San Domenico tornerà ad esprimere tutto il suo potenziale artistico e storico in un quadrante di grande pregio, dove si concentrano emergenze architettoniche notevoli come la pinacoteca, il sito archeologico e il sito templare”.  (Allegata foto)

 

 

 

 

 


Condividi