Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

MERCOLEDÌ 12 SETTEMBRE SUONA LA CAMPANELLA PER I 6195 STUDENTI DI CITTÀ DI CASTELLO
Piazza Gabriotti
10.09.2018 -

 

 

 

 

 

Tra meno di quarantotto ore i 6200, (6195 per la precisione), alunni di Città di Castello torneranno in classe: mercoledì 12 settembre inizia un nuovo anno scolastico e un piccolo esercito occuperà aule e banchi. Per la scuola dell’infanzia si parla di 1110 bambini, per la scuola elementare 1750, per la scuola media 1110 e per la scuola superiore 2250 alunni, numero che comprende anche i ragazzi residenti in altri comuni ma che hanno scelto istituti di Città di Castello. “Ci stiamo preparando per rendere questa nuova partenza un giorno sereno e carico di energia per gli alunni e per tutti coloro che lavorano nella scuola” dicono il sindaco tifernate Luciano Bacchetta e l’assessore alle Politiche educative Rossella Cestini. “Per dare rilievo al valore del ritorno in classe, visiteremo la nuova configurazione del pian terreno di San Filippo, dove durante l’estate sono stati ripensati gli spazi sulla base delle teorie degli ambienti di apprendimento perché tale indirizzo risente in modo particolare del metodo Montessori che a Città di Castello è di casa e che deve essere valorizzato laddove le scuole decidano di riproporne lo spirito e le soluzioni didattiche. Poi nella tarda mattinata , insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici, incontreremo i dirigenti di tutte le scuole per fare il punto sugli interventi di edilizia scolastica programmati perché la sicurezza è un prerequisito per una scuola di qualità. L’Amministrazione comunale è impegnata a tutto campo sul fronte della progettazione e della riduzione del rischio sismico; con i presidi vogliamo confrontarci e continuare a riflettere sull’ampio piano di opere pubbliche che interesserà le scuole non coinvolte nella prima tranche di ristrutturazioni. Lavori per oltre 30 milioni di euro per 24 interventi che sono stati inseriti di recente nel Piano di interventi per l’edilizia scolastica 2018-2020 che la Regione Umbria ha presentato al Ministero dell’Istruzione e nei finanziamenti del Por Fesr 2014-2020.

 

 

 


Condividi