Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

ASFALTI IN VIALE V.VENETO. PROCELLI CHIEDE INTERVENTI, SECONDI: "PREVISTI NEL MUTUO APPENA APPROVATO DALLA GIUNTA"
CONSIGLIO
12.09.2018 -

 

 

L’asfalto del percorso pedonale in viale Vittorio Veneto è giunto all’esame del consiglio comunale di Città di Castello lunedì 20 settembre 2018 con il capogruppo della Sinistra Giovanni Procelli che, in un’interrogazione, ne ha chiesto il rifacimento: “I larghi marciapiedi di viale Vittorio Veneto, che talvolta si allargano fino a diventare piccole aree fruibili da tutti e dotati di panchine per poter sostare, fanno parte integrante del nostro storico Giro delle quattro porte. Conosco le difficoltà economiche tra le quali le amministrazioni comunali devono districarsi, dovute ai continui tagli dei trasferimenti Statali e Regionali ma soprattutto il tratto, dalla parte del lato delle mura di viale Vittorio Veneto, che va da Porta Santa Maria all’incrocio con via Martiri della Libertà, è divenuto pressoché impercorribile anche a piedi per lo stato dell’asfalto”. Procelli ha chiesto di sapere se l’opera di rifacimento dell’asfalto di tale tratto è già inserito nel programma dei prossimi lavori di manutenzione o, eventualmente, di conoscere i tempi che necessitano per poter intervenire in modo da restituirlo nell’interezza al percorso del suddetto giro ed al decoro della Città e quindi alla fruizione di chiunque, siano questi a piedi o accompagnatori con passeggini o carrozzelle. Faccio presente inoltre – conclude Procelli – che dovrebbe essere ripristinata anche l’indicazione stradale di tale Viale, perché scomparsa sia all’incrocio con viale Leopoldo Franchetti che alla confluenza con piazza Garibaldi”. Nella risposta l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi ha annunciato che “nell’ultima seduta di Giunta abbiamo approvati i lavori sul mutuo di 250mila euro e c’è anche viale Vittorio Veneto, su cui si interverrà prima dell’estate prossima. Sarà ripristinata la parte in sofferta con un investimento di 30mila euro. La targa che manca verrà ricollocata con il nuovo ordine di acquisto di tali dotazioni”. Nella replica Procelli si è detto soddisfatto: “In quel tratto c’è un monumento in cui avvengono diverse commemorazioni”. 

 

 


Condividi