Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

PER LA QUARTA VOLTA IL PRESTIGIOSO "GRAN PREMIO NUVOLARI", UNICA "SOSTA UMBRA", TRANSITERA' A CITTA' DI CASTELLO SABATO 15 SETTEMBRE - OLTRE 300 EQUIPAGGI E BOLIDI CHE HANNO FATTO LA STORIA DELL'AUTOMOBILISMO
gran premio nuvolari
12.09.2018 -

Sabato 15 settembre,  transiterà per la quarta volta, unica “sosta” umbra, con ben due controlli ufficiali, il prestigioso “Gran Premio Nuvolari”, organizzato da Mantova Corse- Museo Nuvolari, sotto l’egida di Fia e Fiva. E’ iniziato il conto alla rovescia per la partenza della “28esima edizione del Gran Premio Nuvolari” (14-15-16 settembre) che quest’anno registra un alto numero di presenze: 300 gli equipaggi in arrivo a Mantova, due terzi dei quali stranieri, provenienti da Europa, Asia, America e Australia. 20 i paesi rappresentati, un record di questa edizione: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Lussemburgo, Messico, Olanda, Polonia, Principato di Monaco, Repubblica Ceca, Russia, Singapore, Spagna, Svizzera, USA a conferma del successo della manifestazione a livello internazionale. 43 le case automobilistiche in gara: dalle italiane Maserati, Fiat, Lancia, Alfa Romeo, OM e Ferrari alle inglesi Triumph, Jaguar, Aston Martin e Bentley; dalle statunitensi Ford, Chrysler e Chevrolet, alle tedesche Mercedes, BMW e Porsche fino alle pursang francesi firmate Ettore Bugatti. Una parata di leggendarie vintage cars che con le loro carrozzerie perfettamente conservate ripercorrono la storia dell’automobile dal primo dopo guerra ai mitici anni ’70, passando per lo stile inconfondibile della Dolce Vita. Ci saranno anche due equipaggi tifernati iscritti alla prestigiosa manifestazione. Si tratta di Gaggioli-Pierini con una Fiat 508 sport del 1938 e Mambrini.g-Mambrini.f, padre e figlio alla guida di una Alfa Romeo Giulia Gta del 1967: entrambe gli equipaggi avranno bene in vista il logo del comune di Città di Castello impresso sui cofani delle auto. Il percorso intracittadino della tappa che riguarda Città di Castello,  si snoderà sabato 15 settembre dalle ore 15,30/16,00  con prima sosta  con controllo orario in Piazzale Ferri, e poi proseguirà attraverso Porta al Prato, via San Florido, Via Pendinella, Piazza Gabriotti, Via Cavour, Piazza Matteotti ( con sosta per controllo a timbro di passaggio) e proseguire per corso Vittorio Emanuele fino a Porta Santa Maria Maggiore, per poi risalire per Viale Vittorio Veneto e proseguire per l’Apecchiese. “E’ una occasione unica per ammirare dal vero in movimento veicoli che sono generalmente nei musei. Quest’anno si sono aggiunte al corteo vetture Maserati d’epoca e moderne. Ringraziamo l’Amministrazione Comunale che ha concesso il patrocinio alla prestigiosa manifestazione”, hanno precisato Claudio Pannilunghi e Giovanni Maria Rossi, presidente e vice-presidente di Ams altotevere (automotostoriche altotevere). Il percorso generale. L’edizione 2018 propone un nuovo percorso di 1.070 km. - Prima tappa, venerdi 14 settembre: da Mantova, attraverso la Pianura Padana e gli Appennini, fino alla Riviera Adriatica. Alle ore 11:00, da Piazza Sordello al circuito Nuvolari di Mantova per disputare le prove cittadine prima di proseguire il viaggio per i colli emiliani e arrivare alla Riviera Romagnola. La prima tappa si concluderà con la cena al Grand Hotel da Vinci di Cesenatico. - Seconda tappa, sabato 15 settembre: la giornata più intensa del Gran Premio. Dopo la partenza da Rimini, i concorrenti attraverseranno le bellezze di Toscana, Umbria  e Marche, transitando per i centri storici di Siena, Arezzo, Città di Castello e Urbino e ritorneranno a Rimini. La giornata si concluderà nelle affascinanti sale del Grand Hotel di Rimini per la serata ufficiale in onore di Tazio Nuvolari. - Terza tappa, domenica 16 settembre: per l’ultimo sprint, gli equipaggi partiranno da Rimini per le ultime prove cronometrate, transitando da Cesena, Meldola, Forlì e Faenza, ospiti della Scuderia Toro Rosso. Dopo le prove del Circuito Ariosteo di Ferrara, il rientro a Mantova, città natale di Tazio Nuvolari, dove i vincitori sfileranno sul palco di piazza Sordello. Coppa Nuvolari – Maserati Tribute: un’appendice del Gran Premio, una gara nella gara, nella quale si confronteranno 10 Maserati costruite tra il 1973 e il 2018. La carovana di meravigliose vetture della Casa del Tridente sfilerà insieme alle auto storiche tra le strade italiane, nel bagno di folla che il caloroso pubblico della manifestazione sa regalare. Equipaggi speciali: La mitica auto di Tazio: la Maserati 6C-34, progettata da Ernesto Maserati, a seguito della nuova formula internazionale basata sul limite di peso massimo di 750 kg. Nel 1934, al volante della 6C-34, Tazio Nuvolari vinse sul Circuito di Modena e si aggiudicò la Coppa Principessa di Piemonte sul Circuito di Napoli. La vettura n.1 del Gran Premio, appartenente alla Collezione Umberto Panini di Modena, sarà esposta per i tre giorni di gara in piazza Sordello. Sull’equipaggio targato Banca Generali correrà il testimonial Adriano Panatta, il più grande tennista italiano di tutti i tempi, al volante di una Jaguar XK120 OTS del 1952 con il numero 116, sarà accompagnato dalla gentile consorte. Per Eberhard tornerà il mitico pilota di rally, due volte campione del mondo, Miki Biasion, che guiderà, con il numero 190, un’Alfa Romeo 1900 C Super Sprint del 1956, a fianco di Mario Peserico, Direttore Generale Eberhard & Co. Con Red Bull alla Scuderia Toro Rosso a Faenza: come l’anno scorso, i “bolidi di ieri” del Gran Premio Nuvolari sfileranno accanto alle modernissime vetture della F1. Domenica 16 il percorso toccherà infatti Piazza del Popolo, nel centro di Faenza, per il controllo timbro tra le F1 che negli ultimi 10 anni hanno vestito i colori della Scuderia Toro Rosso.

 


Condividi