Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

EDILIZIA SCOLASTICA: OLTRE CINQUE MILIONI DI EURO PER LA RICOSTRUZIONE, MESSA IN SICUREZZA E ADEGUAMENTO SISMICO DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SUPERIORE - BACCHETTA E CESTINI:"SVOLTA PER LA SICUREZZA E FUTURO DEI NOSTRI RAGAZZI"
scuole provincia
04.10.2018 -

Edilizia scolastica: oltre 5milioni di euro (5.393.475 per la precisione) l’importo complessivo che verrà investito per realizzare interventi di ricostruzione, messa in sicurezza e adeguamento sismico degli istituti di istruzione superiore di competenza della Provincia di Perugia. Si tratta senza dubbio di una vera e propria svolta per il futuro dell’edilizia scolastica e per la programmazione didattica dei prossimi anni. I dettagli del piano di interventi le relative risorse ottenute o prenotate dalla Provincia di Perugia, per gli istituti di istruzione superiore sono stati illustrati nel corso di un incontro che si è svolto presso il comune alla presenza del sindaco, Luciano Bacchetta, dell’assessore alle Politiche Scolastiche, Rossella Cestini, del consigliere delegato all’edilizia scolastica della Provincia di Perugia, Federico Masciolini, i tecnici del settore, ingegnere Andrea Rapicetta, geologo Valeria Lazzari, geometra Adriano Pelucca, e dirigente del settore lavori pubblici del comune, ingegnere Stefano Torrini e dei Dirigenti Scolastici, Valeria Vaccari (Franchetti-Salviani), Marta Boriosi (Patrizi-Baldelli-Cavallotti) ed Eva Bambagiotti (Liceo Plinio Il Giovane).  A seguito della circolare trasmessa ufficialmente dalle strutture del commissario in data 24 luglio 2018, il settore competente  dell’Area Edilizia Ambiente e Territorio della Provincia ha avviato un’intensa attività di revisione degli studi di fattibilità tecnica ed economica al fine di verificare la congruità delle risorse stanziate. Per Città di Castello gli studi riguardano l’intervento di miglioramento sismico dell’edificio storico sito in Via San Francesco sede dell’IIS “Franchetti”, per il quale con ordinanza commissariale n. 56 di maggio 2018, sono stati stanziati 3,7 milioni di euro. Gli studi svolti fin qui hanno evidenziato che detto intervento risulta di difficile realizzazione per ragioni strutturali, economiche e logistiche. Per tale ragione la Provincia di Perugia ed il Comune di Città di Castello hanno condiviso la volontà di realizzare un nuovo edificio nell’area sede dell’IIS “Salviani”, in grado di ricevere gli studenti del Franchetti consentendo così di razionalizzare al massimo le risorse disponibili. Tale proposta sarà sottoposta all’esame dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione per l’Umbria per il relativo nulla osta. È stato ipotizzato, dando massimo impulso e priorità ai procedimenti di progettazione e quindi di realizzazione dei lavori di questa importante opera, di poter avere l’edificio compiuto e fruibile entro il 31 Dicembre 2020. Inoltre è stato predisposto uno studio di fattibilità tecnica economica, per un intervento di miglioramento sismico ed energetico dell’edificio sede del liceo classico e scientifico “Plinio il Giovane” sempre attraverso bandi per accedere ai fondi per il “terremoto”. Sono stati prenotati circa 2,5 milioni di euro, sull’asse finanziario POR FESR 2014-2020. Nella graduatoria pubblicata sul BUR della Regione il 28 agosto 2018 il progetto ha trovato una copertura finanziaria per circa 1,35 milioni di euro. La Provincia sta avviando le procedure per la redazione del progetto, con previsione di attuazione degli interventi di miglioramento sismico secondo due stralci funzionali. Termine ultimo per la conclusione dei lavori 31 dicembre 2022. Su un altro asse finanziario relativo all’adeguamento-miglioramento alle norme di sicurezza degli edifici scolastici ha trovato copertura economica l’intervento di prevenzione incendi dell’IPSIA Baldelli e in parte dell’ITCG “Salviani”, per un importo di 238.000 euro. È in corso di definizione la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi ai fini di appaltare i lavori entro il 13 maggio 2019, con consegna dei lavori entro l’estate del 2019 e termine degli stessi previsti entro il primo trimestre del 2020. Per quanto riguarda infine la verifica della vulnerabilità sismica degli edifici scolastici ricadenti in zona 1 e 2 , delle 59 istanze presentate dalla Provincia di Perugia per altrettanti edifici così come richiesto e comunque tutte ammesse, 4 hanno riguardato gli edifici del comune di Città di Castello e nello specifico: IPSART CAVALLOTTI (edifici in Viale Aldo Bologni, 86), IPSIA BALDELLI CAVALLOTTI (edificio in Via Labriola, 1), IPSIA BALDELLI CAVALLOTTI (edifici in Via Scipione Lapi) e ITCG SALVIANI, complesso in Via Giovan Battista Rigucci; soltanto i primi 3 complessi hanno provvisoriamente trovato copertura finanziaria nelle attuali disponibilità. Le disposizioni normative prevedono quindi che per i tre edifici scolastici ammessi a finanziamento, le attività di verifica sismica dovranno essere affidate entro il 31 ottobre 2018, per un importo complessivo finanziato di 105.475 euro. “Anche per Città di Castello, territorio dove insistono diversi e importanti istituti scolastici possiamo contare – ha precisato il consigliere delegato della Provincia di Perugia, Federico Masciolini – su un programma di risorse finanziarie che ci fanno guardare con ottimismo alla soluzione di alcune criticità che saranno inserite nel programma pluriennale degli interventi per l’edilizia scolastica”. “La priorità assoluta, per gli studenti, i dirigenti scolastici, gli insegnanti, i dipendenti e le famiglie, è quella della sicurezza e di garantire un’attività didattica nel migliore delle condizioni possibili sotto il profilo strutturale e dei parametri di legge – hanno precisato il sindaco Bacchetta e l’assessore Cestini – oggi con questo piano di interventi che la Provincia ci ha presentato possiamo sicuramente guardare al futuro con maggiore serenità nella consapevolezza che la scuola rappresenta il perno centrale della programmazione di legislatura. La sinergia fra enti ed il coinvolgimento e confronto continuo con i dirigenti scolastici, siamo certi, ci consentiranno di raggiungere importanti obiettivi prima di tutto per il futuro dei nostri ragazzi, per la sicurezza e la crescita sociale, culturale e occupazionale”. Soddisfazione è stata espressa al termine dell’incontro dalle dirigenti scolastiche, Valeria Vaccari, Marta Boriosi ed Eva Bambagiotti che hanno ribadito le necessità e priorità dei rispettivi “plessi” garantendo la massima disponibilità ad un continuo e costruttivo confronto con le istituzioni.

 


Condividi