Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

"COLOR GLASS HA RIPRESO L'ATTIVITÀ?": LO CHIEDONO I CONSIGLIERI DI CASTELLO CAMBIA BUCCI E ARCALENI CON UNA INTERPELLANZA
consiglio
03.12.2018 -

 

“Color Glass ha ripreso le attività nello stabilimento di Trestina e con quale tipologia di autorizzazioni?”. E’ l’interrogativo principale che i consiglieri di Castello Cambia Vincenzo Bucci ed Emanuela Arcaleni hanno affidato a una interpellanza con la quale chiedono di essere aggiornati sulle vicende recenti dell’azienda con sede a Trestina, alla luce delle notizie circa una possibile riattivazione dell’unità produttiva e soprattutto della riunione della Conferenza di Servizi in Regione del 22 novembre scorso sul procedimento di rinnovo dell'autorizzazione alla gestione di un impianto per il recupero di rifiuti non pericolosi. I due rappresentanti della minoranza intendono anche sapere se la società abbia o meno “ottemperato alle prescrizioni di cui all’ordinanza dirigenziale N.202 del 30 luglio 2018 relativamente a tutti gli abusi edilizi riscontrati” e di “conoscere, qualora siano in possesso dell’amministrazione, gli atti relativi ai dati Arpa, precedentemente secretati, così come emersi dai controlli del 4 aprile 2018, le risultanze dei nuovi controlli sulle emissioni che l’azienda era obbligata a produrre al momento della ripresa delle attività e i dati dei controlli discrezionali che Arpa abbia eventualmente svolto al momento della comunicazione di ripresa attività da parte della ditta”. Bucci e Arcaleni chiedono infine “cosa intende fare l’amministrazione per assicurare il pieno rispetto dei diritti dei cittadini a vivere in un ambiente salubre, dal momento che la procedura per la ripresa delle attività produttive della ditta Color Glass è in via di perfezionamento presso gli uffici competenti”. Nel ripercorrere le vicissitudini degli ultimi mesi, a partire dal fermo del forno rotativo comunicato alla Regione Umbria nel maggio scorso dall’azienda a causa del superamento del parametro del monossido di carbonio fino alle successive ordinanze del Comune, i consiglieri di Castello Cambia ricordano l’ultima seduta della Commissione Assetto del Territorio nella quale a settembre era emerso l’impegno di studiare le modalità per la delocalizzazione dell’unità produttiva, ma anche l’annuncio da parte dell’azienda di una imminente ripresa dell’attività, limitatamente all’effettuazione di test di verifica sull’adeguamento alle prescrizioni della Regione.

 


Condividi