Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

120 DA TUTTA ITALIA A CITTÀ DI CASTELLO PER PARLARE DI SQUALI CON MALAKOS. DOMANI CORSO NAZIONALE CON I SOMMOZZATORI DEL CIRCOLO TIFERNATE ACQUARIUS
con
01.02.2019 -



In centoventi da tutta Italia a Città di Castello per studiare gli squali: tante le prenotazioni giunte alla segreteria di Malakos, la collezione di conchiglie, che ha organizzato insieme al Circolo Sommozzatori Acquarius il corso di aggiornamento nazionale per istruttori della FIAS, la Federazione italiana Attività Subacquee in programma domani, sabato 2 febbraio alla Sala degli Specchi di Palazzo Bufalini. “Alla conferenza della mattina tenuta dal Centro Studi Squali di Massa Marittima avremmo un pubblico eterogeneo ma esperto della materia tra istruttori FIAS, studenti universitari, subacquei e semplici appassionati” dice Gianluigi Bini, curatore della collezione di conchiglie . “Anche studenti dell'Università di Bologna, oltre che di Perugia hanno richiesto i crediti formativi. Il pomeriggio invece circa 65 subacquei da tutta Italia seguiranno il corso sulla Biologia Marina del Mediterraneo, presso il Museo di Malakos”. Il programma del corso di aggiornamento degli istruttori FIAS di tutta Italia si aprirà sabato 2 febbraio alle 10.30 con l’intervento di Primo Micarelli, uno dei maggiori esperti di elasmobranchi d’Europa.  Questa prima parte sarà aperta al pubblico generico, oltre che ai subacquei. Dopo una conviviale presso il Centro di formazione Bufalini, nel pomeriggio si svolgerà nella sede di Malakos il corso di biologia marina, tenuto da Gianluigi Bini, che approfondirà il tema degli ecosistemi Mediterranei che i subacquei in immersione possono incontrare, con una breve incursione in ambienti tropicali più curiosi. “Come nel suo DNA, Malakos ama il mare quasi quanto farlo conoscere” dichiara l’assessore alla Cultura Michele Bettarelli “Anche in questo caso, pur essendo il corso altamente qualificato, non rinuncia alla divulgazione sugli squali, uno dei simboli più controversi di questo ambiente naturale, che a Città di Castello ha piena cittadinanza solo grazie alla collezione privata di conchiglie più grande d’ Europa, grazie a cui siamo un polo di ricerca e di studio in fatto di biologia marina. Se questo, nonostante la nostra distanza dal mare, è stato possibile lo dobbiamo al professor Bini e alla sua equipe, che valorizzando Malakos, valorizza la città. Non dimentichiamo infatti che ospitare un aggiornamento di carattere nazionale, significa che centoventi persone provenienti da tutta Italia potranno conoscere anche il nostro patrimonio artistico oltre che scientifico. Da questo punto di vista l’incremento degli ingressi al Centro Garavelle, è frutto di un lavoro di squadra di tutte le vocazioni di quel polo museale ma soprattutto di un nuovo interesse innescato dalle conchiglie e diretto a famiglie e scuole. Voglio ricordare i dati numerici di questa considerazione: nel 2018 hanno gli ingressi hanno sfiorato quota duemila. In generale possiamo parlare di un trend positivo per tutto il Polo museale di Garavelle con 3589 presenze, 1500 da ricondurre al museo e 185 agli eventi promossi da Poliedro Cultura che ne ha la gestione”.
 

 


Condividi

Eventi correlati

dal 01-07-2014 al 14-09-2014
Estate in città 2014 - Shopping-Musica Live-DJ set- Danza- Cinema e Teatro- Eventi e mostre-GAstronomia e folklore
luogo: Città di Castello

Immagini correlate