Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

CITTA' DI CASTELLO , POLITICHE GIOVANILI TRA CENTRO DI AGGREGA-ZIONE, PROGETTI NELLE SCUOLE E UNA CARTA PIENA DI AGEVOLAZIONI
Comune Palazzo
08.02.2016 -

Politiche giovanili a Città di Castello: sono molti i piani di intervento dell’Amministrazione comunale tifernate, riassunti nel bilancio che l’assessore competente Riccardo Carletti stila a partire dal Cag, Centro di Aggregazione Giovanili, che nella nuova sede di via dei Galanti ha accolto con iniziative di prevenzione, inclusione e socializzazione circa 150 ragazzi con una media giornaliera di 40/45 presenze. “L’età media dell’utenza è compresa tra i 16 ed i 18 anni, una fascia anagrafica in cui spesso esistono pochi luoghi di incontro e sperimentazione; a questi cittadini il Cag offre, con il supporto di due operatori ed un referente, uno spazio per sviluppare la creatività o dove confrontarsi con eventuali situazioni di disagio che vengano manifestate. Il fine principale è lavorare sull’identità personale e sociale, agevolando il processo di crescita e mettendosi in contatto con loro, grazie ad un punto d’ascolto sempre aperto”. La sala prove musicali che viene utilizzata su prenotazione mente il laboratorio di musica digitale è stato partecipato da 20 ragazzi di cui 7 impegnati nel corso di chitarra. Lo spazio multimediale con la predisposizione tv per attività di cineforum e x-box è un riferimento per 15 ragazzi ed è integrato da un servizio per il prestito di libri. La novità del 2015 è però Scuole aperte dai giovani per i giovani, che ha mobilitato gli studenti di tutto l’ambito sociale su un progetto di musica d’insieme dell’associazione Alici, di educazione all’emotività dell’associazione Insight e di apertura vera e propria degli edifici scolastici con Arci Out. “E’ dentro questa rete che i giovani tifernati hanno contribuito con delle proposte originali alla redazione di una legge sulle politiche che li riguardano, posta all’esame del Consiglio regionale dell’Umbria nel marzo scorso” conclude Carletti sottolineando come “Insieme ai servizi il Comune si è attivato per estenderne l’accesso attraverso la Carta Giovani, ora Carta Castello, che introduce agevolazioni per chi ha tra 14 e 30 anni su 70 attività, tra commerciali, di fruizione culturale, Teatro o Musei, agenzie di viaggio o negozi sportivi. La sottoscrizione di carta Giovani, ricorda Carletti, è sempre possibile presso l’Ufficio relazioni con il Pubblico di Corso Cavour.

 


Condividi