Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

DOMANI RIAPRE LA STRADA COMUNALE DI CANOSCIO. DOPO PASQUA L'INAUGURAZIONE CON IL VESCOVO DIOCESANO CANCIAN
CAmpanili
24.03.2016 -

La strada comunale di Canoscio riaprirà definitivamente domani, venerdì 25 marzo, dopo l’effettuazione dei lavori di asfaltatura, che, a causa del maltempo dei giorni scorsi, sono stati effettuati stamattina e hanno permesso di ultimare le opere previste sul tratto franato nei pressi di Fabbrecce entro la scadenza prefissata di Pasqua. La cerimonia pubblica per l’inagurazione del nuovo percorso, che si terrà alla presenza del sindaco e del vescovo della Diocesi di Città di Castello monsignor Domenico Cancian, verrà programmata subito dopo la festività. L’assessorato ai Lavori Pubblici sottolinea con soddisfazione la restituzione alla collettività di un itinerario che riveste un significato simbolico particolare per tutti i fedeli, per i quali il tradizionale legame con la basilica santuario di Canoscio è ancora più forte nell’anno del Giubileo, ed è un percorso alquanto funzionale e molto utilizzato dall’intera comunità residente. L’obiettivo di garantire la piena accessibilità al luogo di culto, comunque mai venuta meno grazie al collegamento stradale dalla frazione di Trestina, è stato raggiunto con un impegno complesso, che è stato rigoroso e attento sotto il profilo tecnico. Per risolvere le principali problematiche di stabilità della collina emerse fin dal marzo 2011 e sfociate nel movimento franoso che nel dicembre 2012 ha travolto il piano stradale per un tratto di circa 100 metri, causando l’interruzione del transito pedonale e veicolare, sono stati necessari studi geologici approfonditi, una progettazione imponente e una tempistica inevitabilmente articolata per l’esecuzione di opere che richiedevano condizioni meteorologiche e ambientali ideali per la loro esecuzione. Grazie al finanziamento di 380 mila euro della Regione dell’Umbria con i fondi stanziati per i danni causati dagli eventi alluvionali del 2012, con il cantiere aperto nel 2015 è stato ripristinato il versante franato con una paratia di 45 metri di pali di cemento armato e tiranti, è stata completamente ricostruita la sede stradale, sono stati predisposti drenaggi per eliminare i ristagni d’acqua ed è stata riprofilata la scarpata.

 


Condividi