Comune di Città di Castello (PG)

90 ANNI DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI - BACCHETTA: "GRATI E ORGOGLIOSI DI UN'ATTIVITA' QUASI SECOLARE A CONTATTO CON LA NOSTRA COMUNITA'" - MONUMENTO AI CADUTI ARMA ILLUMINATO

mercoledì 22 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
90 ANNI DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI - BACCHETTA: "GRATI E ORGOGLIOSI DI UN'ATTIVITA' QUASI SECOLARE A CONTATTO CON LA NOSTRA COMUNITA'" - MONUMENTO AI CADUTI ARMA ILLUMINATO
CAmpanili
07-10-2016 -

“Se l'Arma dei Carabinieri, nella piena esplicazione del suo prezioso lavoro quotidiano, come peraltro tutte le forze dell’ordine, rappresenta un motivo di insostituibile sicurezza per la nostra comunità, la sezione tifernate dell'Associazione nazionale dell'Arma costituisce l'aspetto più partecipato e familiare della presenza dei Carabinieri nel nostro territorio. L'Associazione, della quale ricorrono i novant'anni, rappresenta a tutti gli effetti il trait d'union tra l'organizzazione del Corpo e la comunità locale nei suoi aspetti di più spiccata socializzazione dei fini e dei mezzi a disposizione.” E’ quanto dichiarato dal sindaco, Luciano Bacchetta, in occasione del “Novantesimo Anniversario della fondazione dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri, sezione di Città di Castello”, in programma domani (ndr sabato 8 ottobre) con la partecipazione dei vertici regionali e provinciali dell’arma, il Comandante, Colonnello Cosimo Fiore, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Città di Castello, Capitano Giuseppe Manichino il comandante della Stazione tifernate Luogotenente, Fabrizio Capalti, unitamente alle autorità civili e religiose e alla presenza dei gonfaloni del comune di Città di Castello e dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria. “E la stessa giornata di oggi - dedicata ai novant'anni dell'Associazione - è ricca, patriottica, moralmente eccellente e straordinariamente vicina alla città tutta. I nostri Carabinieri – prosegue Bacchetta - sanno a caro prezzo, il prezzo del sangue versato, in modo particolare ed estremo, da Valerio Gildoni e Donato Fezzuoglio - che cosa significhi, anche per questo territorio, conoscere la comunità e dovere agire per difenderla stando vicino alla gente, tutti i giorni. Per questo la loro vita associativa è parte integrante e fondamentale della storia e della cultura della società tifernate, lo è stata nel corso di tutti questi difficilissimi novant'anni che ci lasciamo alle spalle e lo sarà, con la forza trascinante dei valori ai quali s'ipsira l'unità d'Italia, per un periodo lunghissimo, a ricalcare lo splendido motto "Nei secoli fedele" che l'Arma esibisce ovunque, in Italia e nel mondo, con orgoglio e generosità.”. Domani, dopo il ritrovo alle ore 15,30, presso la sede in Corso Vittorio Emanuele e la benedezione del Cappellano Militare avrà inizio la sfilata e deposizione di fiori alla lapide del Colonnello Valerio Gildoni ed una corona al monumento a tutti i caduti dell’arma nel giardino di fronte al piazzale Ferri (realizzato dall’artigiano Sauro Tanci ed inaugurato nel novembre del 2013). Per l’occasione particolare e per altre di rilevanza significativa il servizio illuminazione pubblica del comune, nell’ambito di un progetto realizzato da Enel Sole, ha provveduto a collocare un sistema di illuminazione a Led (Rgb White) in grado di mettere ancora in risalto (con i colori rosso e blu dell’Arma in prossimità anche di eventi di carattere nazionale) il monumento ai caduti dell’arma e renderlo ancora più particolare e suggestivo nell’ambito del contesto delle mura urbiche e di una zona ad alta densità di traffico e transito pedonale. “Una testimonianza di vicinanza e affetto del comune e della comunità tifernate particolarmente gradita che ci spinge ancora di più ad andare avanti nella nostra missione di mantenimento dei valori, della storia della gloriosa tradizione a cui tutti coloro, che a vario titolo svolgono la propria attività di servitori dello Stato nell’arma dei carabinieri e nell’associazione, svolgono ogni giorno”, ha precisato il presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Città di Castello, Mario Menghi, che invita tutta la cittadinanza a partecipare ad una giornata che “appartiene a tutta la città”. Il Programma. Alle ore 16,30 è prevista la Messa in cattedrale officiata dal vescovo, monsignor Domenico Cancian e successivamente alle ore 18, presso il Teatro Comunale si esibirà in un concerto atteso e ricco di suggestione, la Fanfara della Scuola Sottufficiali Carabinieri di Firenze.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it