Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

AL VIA IL PROGETTO FAIST PRECISION EUROPE
News
01.08.2014 -

“Le imprese che vogliono investire seriamente a Città di Castello, troveranno la porta dell’Amministrazione sempre aperta” dichiara il sindaco tifernate Luciano Bacchetta a commento dell’approvazione, quasi unanime (un astenuto), da parte del consiglio comunale degli atti relativi al nuovo stabilimento che Faist Group realizzerà nella zona di Santa Lucia per la progettazione di prototipi in alluminio.  Con una capacità occupazionale, a regime, di circa cento addetti  “il nuovo insediamento sviluppa un ramo d’azienda di una affermata multinazionale e darà risposte di respiro sia in termini occupazionale che di impulso per l’economia nel suo complesso. Sono questi i motivi che ci hanno condotto ad accelerare le procedure perché gli effetti positivi derivanti dal nuovo presidio possano dispiegarsi a contrasto di una crisi ancora strisciante e di livelli di ripresa a tutt’oggi ambigui.  La natura altamente specialistica della lavorazione consentirà di aprire un canale di interscambio con le agenzie professionali già operanti sul territorio e di creare opportunità  per la cosiddetta disoccupazione intellettuale. Infine salutiamo molto positivamente il via libero al progetto Faist Precision Europe perché dà corpo ad una sorta di delocalizzazione inversa, dal momento che nello stabilimento tifernate saranno trasferiti macchinari ora operanti in un sito della Romania. È questo il nuovo sviluppo di cui Città di Castello ha bisogno per ristrutturare il proprio terreno industriale e porsi nuove missioni imprenditoriali, compatibili con il mercato ma attente alla buona occupazione, all’ambiente istituzionale e al valore aggiunto della qualità: a Città di Castello saranno lavorati materiali di alluminio, non ferrosi e quindi ambientalmente sostenibili”. Nelle intenzioni dell’azienda, che avrebbe già ricevuto commesse impegnative per l’impianto tifernate, la data di inizio dell’attività potrebbe collocarsi nella primavera del 2015. 

 
Scarica allegato (3535 kb) File con estensione pdf


Condividi