Comune di Città di Castello (PG)

REFERENDUM COSTITUZIONALE: NOMINATI I 166 SCRUTATORI. LUNEDÌ 14 NOVEMBRE SCADE IL TERMINE PER LA RICHIESTA DEL VOTO A DOMICILIO

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
REFERENDUM COSTITUZIONALE: NOMINATI I 166 SCRUTATORI. LUNEDÌ 14 NOVEMBRE SCADE IL TERMINE PER LA RICHIESTA DEL VOTO A DOMICILIO
elezioni 2015
12-11-2016 -

 

Con la nomina di 166 scrutatori, che saranno distribuiti su 54 sezioni ordinarie e 2 speciali, è entrata a regime a Città di Castello la macchina organizzativa per il referendum del 4 dicembre sul disegno di legge di riforma costituzionale approvato dalla Camera dei Deputati il 12 aprile 2016. Nella riunione di ieri pomeriggio la Commissione elettorale comunale ha proceduto all’indispensabile adempimento formale della selezione dei cittadini che saranno chiamati a garantire le operazioni di voto e scrutinio in occasione della consultazione. Nei prossimi giorni gli scrutatori prescelti riceveranno la notifica di nomina direttamente a domicilio. L’Ufficio elettorale ricorda che lunedì 14 novembre scadrà il termine ultimo per la richiesta del voto a domicilio da parte degli elettori affetti da infermità che rendano impossibile l’allontanamento dalla propria abitazione. Gli interessati dovranno far pervenire al sindaco un’espressa dichiarazione, corredata da una idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell’azienda sanitaria locale, con la quale viene attestata la volontà di esprimere il voto presso la propria dimora, indicandone l’indirizzo. La domanda di ammissione al voto domiciliare dovrà riportare un recapito telefonico e dovrà essere integrata dalla copia della tessera elettorale. Trattandosi di una consultazione nazionale, l’espressione del voto domiciliare è consentita anche se la dimora indicata dall’elettore è ubicata in un comune italiano diverso da quello di iscrizione elettorale. Nell’ottica della garanzia del diritto di voto costituzionalmente tutelato, la scadenza del 14 novembre 2016 risponde a esigenze organizzative del Comune e rappresenta, quindi, un termine indicativo per gli elettori, fatte salve esigenze particolari che dovessero determinarsi entro la data della consultazione referendaria. Come per ogni consultazione, anche per il referendum del 4 dicembre l’Ufficio elettorale è a disposizione dei cittadini per la sostituzione della tessera elettorale sulla quale siano terminati gli spazi liberi per la certificazione del voto o per fornire duplicati in caso di smarrimento. Gli elettori possono rivolgersi fin d’ora al servizio comunale, che è aperto al pubblico dal lunedì al sabato, dalle ore 9.30 alle ore 13.00. Per ogni informazione i cittadini possono consultare la pagina dedicata al referendum pubblicata sul portale internet del Comune, raggiungibile dalla home page del sito (http://www.cittadicastello.gov.it/) o cliccando direttamente all’indirizzo http://www.cdcnet.net/pagina758_referendum.html.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it