Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

INCHIESTA COSAP 99
News
23.11.2016 -

 

 

 

“Nell’inchiesta su Cosap 99, consorzio che si occupa di fiere, secondo notizie di stampa, ci sarebbe anche un dipendente del comune di Città di Castello, e una manifestazione della scorsa estate a Trestina” ha detto il capogruppo di Tiferno Insieme Nicola Morini “considerato il turbamento creato da queste notizie nell’opinione pubblica e fatto salvo il principio di garanzia, chiediamo se sia vero quanto riportato, quale siano i settori coinvolti e quali i livelli di responsabilità. Citare la presunzione di innocenza, significa non avere una volontà vessatoria ma di trasparenza. Non abbiamo sollevato l’argomento nelle comunicazioni per non usare l’episodio a fini di propaganda. Ma parlare di questa vicenda significa non favorire né omertà né illazioni. In ultimo ci sta a cuore un corretto funzionamento della macchina comunale”. “Avrà la risposta a viso aperto che auspica” ha detto l’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti “c’è un’indagine in corso e aspettiamo le risultanze. La magistratura non ha richiesto di produrre a questo comune nessun documento. La Fiera di Trestina si svolge su richiesta della pro-loco che ha richiesto l’inserimento nel calendario di manifestazione. Quella del 2016 era la seconda edizione e abbiamo patrocinato la festa non il consorzio. Al centro dell’inchiesta ci sono numerose iniziative delle grandi città, che sono comunque sullo sfondo non parte attiva. Un dipendente è stato coinvolto e, dopo l’inchiesta, è rimasto al lavoro in un altro ambito, avendo il giudice ritenuto così. Attendiamo con tranquillità l’esito dell’indagine. Credo sia ingiusto confondere la manifestazione di Trestina, gestita dalla pro-loco, con l’inchiesta”. “Il testo dell’interrogazione è desunto dalla stampa” ha detto il capogruppo di Castello Cambia Roberto Colombo “anche con le Fiere di san Florido e di San Bartolomeo in subappalto coinvolgono Cosap 99. Credo che sia interesse soprattutto vostro, tutelare l’immagine del comune, disponendo ad altro incarico il dipendente. Un ambulante ci ha spiegato che in graduatoria si sale per anzianità e che, dopo tanto tempo a metà classifica,  quest’anno è salito di circa 40 posti. Che cosa è cambiato?”. “L’amministrazione ha fatto quello che doveva fare secondo il Piano anticorruzione che ci tutela. Il dipendente è al suo posto ma su un’altra scrivania” ha detto l’assessore.

 

 


Condividi