Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

TARI: INTERROGAZIONE DI PROCELLI
News
23.11.2016 -

 

 

“La Costituzione sostiene che ognuno deve contribuire alle spese pubbliche secondo progressività” ha detto Giovanni Procelli, capogruppo de La Sinistra, nel presentare un’interrogazione con oggetto la Tari, la tariffa sui rifiuti, “nel riconoscere nella logica dell’equità fiscale, lo sforzo del Comune nel contrastare l’elusione e l’evasione, propongo di collegare l’anagrafe al servizio Tari al momento che le imprese si insediano”. Nel documento Procelli ha chiesto informazioni su eventuali recuperi coattivi verso aziende, sulla valutazione a fini tributari delle aree non coperte e non produttive (aree verdi, strade, parcheggi), sei ci siano o siano stati ricorsi e a quanto ammonta il valore complessivo dei recuperi e se le aziende oggetto di verifiche siano state penalizzate rispetto alle altre, che non avranno sanzioni retroattive oltre cinque anni”. “Già esiste il collegamento con anagrafe, che una volta al mese riferisce all’Ufficio Tari” ha detto nella risposta l’assessore al Bilancio e vicesindaco Michele Bettarelli: “Tutti i soggetti che affluiscono a tale servizio, vengono sollecitati a registrare anche a Sogepu eventuali variazioni. Ad oggi non sono state avviate azioni esecutive. Sogepu esegue i controlli, accedendo alle banche date dei soggetti istituzionali sulla base delle autodichiarazioni. Il calcolo non tiene conto della maggiore o minore redditività delle singole aree. I dati aggiornati a novembre Sogepu ha emesso 768 avvisi di accertamento dal 2009, i ricorsi sono stati 5, due con sentenza di primo grado favorevole a Sogepu, uno definitivo favorevole e altri due invece favorevoli agli utenti. E’ stata introdotta una tariffa ridotta per le situazioni, cosiddette 13.1 (verde, aree di manovra, parcheggi), di cui sono state informate le associazioni di categorie. A chi non è stata applicata, può chiedere il corretto inquadramento a Sogepu, che ha emesso accertamenti per 1milione 600 mila euro con un aggio al 25 per cento delle somme riscosse. Per quello che riguarda l’accertamento, viene calcolata l’imposta evasa sulla base di quella annualità. L’auspicio è che le sacche di evasione siamo minori possibili. Concordo sul principio pagare tutti, pagare meno”. “Avrei operato diversamente, invitando tutte le aziende a presentare le loro planimetrie per definire le aree non tassabili” ha replicato Procelli.

 

 


Condividi