Comune di Cittą di Castello (PG)

ABUSIVI ED FCU IN CONSIGLIO COMUNALE

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
ABUSIVI ED FCU IN CONSIGLIO COMUNALE
Documento
19-11-2016 -

 

 

Contro abusivi. La campagna contro il commercio abusivo in occasione delle fiere di San Florido è stata al centro delle comunicazioni del consiglio comunale di Città di Castello, che ieri, lunedì 21 novembre, si è aperta su questo tema con l’intervento di Cesare Sassolini, capogruppo di Forza Italia: “Io mi sento preso in giro anche dall’assessore al Turismo e Commercio Riccardo Carletti: alla mia interrogazione sulla lotta all’abusivismo, mi era stato detto che si sarebbe agito con forza ma durante le Fiere di San Florido i Vigili erano disarmati e impotenti davanti agli abusivi. Non dobbiamo permettere che le nostre forze dell’ordine siano insultati e minacciati da chi viene a fare scorribande commerciali nel territorio”. Carletti ha replicato che “è stato fatto tutto il possibile, soprattutto con una campagna di sensibilizzazione verso i cittadini. La battaglia principale è di civiltà contro una forma scorretta di mercato. I Vigili urbani sono stati molto presenti e, anche se non sono armati, hanno svolto pienamente il loro dovere, scongiurando il commercio abusivo, così come le altre forze dell’ordine, che ringraziamo. Delle offese ai Vigili, lo apprendo adesso. Non possiamo distribuire la merce sequestrata, come auspicavano insieme, perché per legge viene distrutta”. Riccardo Augusto Marchetti, capogruppo della Lega Nord, ha sostenuto “di avere fatto giornata insieme ai militanti per il viale delle fiere e abbiamo visto circa 300 abusivi e abbiamo assistito ad alcuni di loro che alzano le mani davanti ai Vigili urbani inermi. Questo è inaccettabile: il sindaco deve scrivere al Ministero per aumentarne i poteri. Chi insulta la divisa, insulta lo Stato”.

FCU. Nelle comunicazioni Cesare Sassolini, capogruppo di Forza Italia, ha sollevato anche la questione Fcu, dopo le dichiarazioni dell’assessore regionale alle Infrastrutture Giuseppe Chianella: “sono uscito per protesta perche per la quinta volta consecutiva mi si chiede di votare le stesse dichiarazioni programmatiche nelle quali si chiede l’alta velocità della Fcu e poi l’assessore regionale smentisce il bando per i lavori del tratto interrotto Città di Castello-Umbertide, di cui ha parlato davanti alla commissione. Propongo di occupare l’ufficio dell’assessore e saremo pronti a seguire il sindaco, se lo farà. Faremo a turno. Roberto Colombo, capogruppo di Castello Cambia, ha dichiarato che “il primo a fare una brutta figura è il sindaco, smentito da un assessore regionale che appartiene al suo stesso partito: quale contromisure si intende prendere? Capita che la Giunta regionale dica e smentisce ma non dobbiamo rimanere subordinati”. Marco Gasperi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle, ringraziando il presidente Vincenzo Tofanelli per il progetto di conoscenza della vita del Consiglio comunale nelle scuole, su Fcu ha detto “che in commissione Chianella ha addirittura individuato l’anno, il 2017, in cui i lavori avrebbero preso il via. I muscoli non vanno usati solo per bocciare le mozioni delle opposizioni. Mi piace l’idea dell’occupazione dell’ufficio. Ho letto la smentita dell’assessore regionale ma non quella del sindaco su quanto dichiarato”. “Da un punto di vista tecnico non si è fatta chiarezza sull’adeguamento complessivo di tutta la tratta” ha detto il capogruppo di Fratello d’Italia Andrea Lignani Marchesani, “non si è parlato del deragliamento nei pressi della galleria I Ranchi e infine non si detto nero su bianco se Rete ferroviaria italiana, che prenderà in carico Fcu dal primo gennaio prossimo, farà gli investimenti. Chiedo le dimissioni dell’assessore Chianella”. A Vittorio Massetti, consigliere del Pd, “non è piaciuta la presa in giro di Chianella, che si era impegnato davanti a noi, rispetto la pubblicazione del bando. Il sindaco deve smentire la smentita: le cose dette davanti ai rappresentanti di 40mila abitanti devono essere rispettate”. “Mi associo a Massetti” ha aggiunto Nicola Morini, capogruppo di Tiferno Insieme “per un’iniziativa corale del consiglio comunale per richiamare l’assessore che si è reso protagonista di questo sgarbo istituzionale”. Giovanni Procelli, capogruppo di La Sinistra e presidente della Commissione Servizi, si è detto convinto che “le forze di maggioranza ed opposizione debbano convergere su un forte documento per ribadire le nostre richieste rispetto al trasporto su rotaia, documento riassuntivo di tutte le posizioni, che saremmo in grado di proporre fin dalla prossima seduta”.  Nella conclusione il sindaco Luciano Bacchetta ha precisato che durante un colloquio telefonico, l’interessato ha dato conferma “della sostanza dell’intervento” e che “l’episodio è indicativo di un clima che c’è in Fcu. Ci sono pressioni per convertire su gomma tutto il trasporto su ferro con grave danno dei cittadini. Bisogna andare a fondo in questa vicenda. E’ opportuno avviare un atto di chiarimento con la Regione e con la presidente Marini per capire se l’Altotevere e’ appendice oppure un territorio con pari dignità e su questo è necessario coinvolgere anche gli altri sindaci”.

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it