Comune di Città di Castello (PG)

SICUREZZA SCOLASTICA, CENTRO STORICO, PIAZZA BURRI: LE PRIORITA' DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEL 2017

venerdì 17 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
SICUREZZA SCOLASTICA, CENTRO STORICO, PIAZZA BURRI: LE PRIORITA' DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NEL 2017
News
03-01-2017 -

 

 

 

 

“Auspico che l’articolazione dell’informazione rimanga in Alto Tevere ricca e diversificata come l’attuale perché sarebbe una perdita per tutto il territorio, specialmente in termini di crescita civica”: ha ringraziato in primo luogo la stampa il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta, aprendo la conferenza di fine anno.

“Il 2016 è stato l’anno delle elezioni: siamo stati riconfermati; c’è soddisfazione ma anche l’esigenza di fare uno scatto in avanti; stiamo creando le condizioni perché si realizzi sulle priorità: sicurezza sismica, centro storico, Piazza Burri, Agenda Urbana, Biblioteca, potenziamento diurno per l’Alzheimer”. Ricordando che domani, mercoledì 4 gennaio, il sindaco di Norcia Nicola Alemanno sarà nella sala del consiglio comunale per ricevere il frutto della solidarietà dei tifernati (ore 11,00), Bacchetta ha sottolineato come “la sicurezza delle scuole e degli edifici pubblici, tornata all’ordine del giorno con il drammatico sisma di Umbria e Marche, è da sempre una priorità dell’Amministrazione”. Cinque milioni per San Pio, La Tina, Cerbara San Secondo, con la media di Trestina di imminente inaugurazione e i lavori sulla primaria di Lerchi di imminente inizio. “L’elenco non è terminato. C’è in primo luogo la Dante Alighieri su cui si profila una nuova fondazione nel sito originario o in un altro ma con tempi rapidi”. Interventi programmati sono poi la primaria di Trestina, la scuola dell’infanzia di La Tina e di Montedoro, la scuola primaria di Riosecco e Rignaldello, l’asilo nido di Trestina e di Riosecco, l’ampliamento della scuola dell’infanzia di San Martin d’Upò, e la ristrutturazione della sede della scuola “Cavour”, per un plafond finanziamento di circa sei milioni di euro. Strategico nella programmazione di sindaco e Giunta tifernate il completamento del recupero del Centro storico, con Piazza dell’Archeologia, terminata entro il 2017 nell’ambito del Contratto di quartiere. “In quell’area deve trovare una giusta dimensione l’ex ospedale che vorremmo trasformato in Cittadella della salute. Su questo incontrerò il direttore generale della Asl 1 per parlare della convenzione. Nel centro storico, dopo l’inaugurazione delle scale mobili e del percorso perimurale, proseguirà il recupero della cinta urbica nella porzione di San Giacomo”. Concludono la prospettiva del 2017 la nuova caserma dei Carabinieri, a latere di Viale Europa, e il trasferimento entro la fine di febbraio dell’Agenzia delle entrare al Palazzo del Podestà. L’Amministrazione non ha assolutamento rinunciato, in virtù di priorità più cogenti come l’edilizia scolastica, a Piazza Burri, già progettata ma da realizzarsi con il prossimo bilancio. “Il 12 marzo si chiuderà ufficialmente il Centenario con l’apertura del terzo museo della grafica. E’ stato un anno lungo in cui il nome di Burri e di Città di Castello ha risuonato nelle maggiori istituzioni culturali con le iniziative e le mostre internazionali promosse dalla Fondazione, che ha sostenuto il peso economico di un Centenario, servito anche a creare un nuovo rapporto con la città”.

 

La trasformazione della città è ancorata anche ai numerosi progetti di Agenda Urbana, modello di riconversione smart per quattro milioni e mezzo di euro, “che - ha spiegato l’assessore all’Innovazione digitale Riccardo Carletti - entrerà nel vivo nei prossimi mesi con una doppia finalità: modernizzare il tessuto urbano e stimolare economia. I settori interessati sono le telecomunicazioni con una app unica in grado di gestire dalla pubblica illuminazione ai pagamenti fino alle informazioni turistiche. Un mix energetico più pulito grazie alla pubblica illuminazione intelligente e ad una mobilità a basso impatto. Sul fronte della Biblioteca “l’obiettivo - ha detto il sindaco - è l’apertura di Palazzo Vitelli a San Giacomo entro il 2017. In questi giorni si stanno mettendo a punto le operazioni di organizzazione interna del materiale mentre il Punto Prestito e Lettura NelFrattempo è già in grado di mettere a disposizione del prestito il monte volumi complessivo”.

Una parte del Lascito Mariani, per circa 400mila euro, sarà invece riservata al potenziamento del Centro diurno per i malati di Alzheimer presso l’Opera Pia Muzi Betti di Città di Castello. Risorse importanti, grazie anche al Piano di Sviluppo rurale, saranno destinate al miglioramento della viabilità in tutto il territorio comunale. Quanto ai rifiuti, il sindaco si è detto soddisfatto “davanti al Calvario che sta attraversando la Regione. Abbiamo un’azienda che funziona e stiamo implementando l’impiantistica di cui si parla da venti anni. Ci preoccupa la situazione generale ma siamo al lavoro per l’autonomia definitiva del ciclo nel nostro ambito”.

Il vicesindaco Michele Bettarelli, assessore alla Cultura, ha anticipato una campagna di promozione congiunta per i musei cittadini e le strutture dell’accoglienza, sottolineando come, nella formazione, “il 2017 sarà un anno scandito dal centenario del barone Leopoldo Franchetti, accompagnato da iniziative di rilancio di tutto il complesso di Villa Montesca e della sua vocazione universitaria, mentre il nuovo corso di Tela Umbra sta già mostrando frutti interessanti”. Se sul prg, si procederà alla parte strutturale con particolare attenzione a Piazza Burri e alla zona industriale Nord, come ha specificato l’assessore Rossella Cestini, sul fronte della sicurezza urbana, l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi, sollecitato dai giornalisti, ha annunciato il potenziamento del sistema di telecamere. Ad una domanda sulle infrastrutture, il sindaco ha ribadito “di essere in attesa del finanziamento finale ma ci sono già molte manifestazioni di interesse sulla piastra logistica, superiori alla configurazione dell’impianto, mentre il tratto umbro della e78, rivisitato e corretto in maniera semplificata, dovrebbe vedere la luce velocemente”. La Mostra del Cavallo si farà, grazie “ad un gruppo di privati, che hanno dato la loro disponibilità a collaborare. Le nuove nomine saranno a gennaio e la sede nelle adicacenze del centro storico. Sul Festival delle Nazioni il sindaco ha auspicato un rinnovamento dei soci privati e pubblici”. In chiusura di conferenza Bacchetta ha ringraziato la Asl 1, il Gal e il presidente uscente Mariano Tirimagni, specificando che “continueranno le importanti collaborazioni degli anni passati”, la Regione, senza dimenticare “lo stato non accettabile della Fcu, che va superato: presto mi incontrerò con gli altri sindaci del territorio per coordinare l’azione”, e le forze dell’ordine, “sempre attente, sensibili e professionali rispetto alle esigenze della città”.

 

(allegate foto)

 

 

 

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it