Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

SCALOCCHIO: RAGGIUNTA LA SECONDA FAMIGLIA ISOLATA - LA SQUADRA OPERATIVA DEL SETTORE LAVORI PUBBLICI HA LIBERATO ANCHE UNA STRADA DA NEVE E GHIACCIO PER RIPRISTINARE LA RETE DELL'ENERGIA ELETTRICA
Comune Palazzo
21.01.2017 -

Missione compiuta. E’ stata raggiunta poco dopo le ore 10,30 di oggi la seconda famiglia isolata in località “La Villa” all’estremo lembo a nord del territorio conunale tifernate al confine con il comune di Apecchio e a quattro chilometri di distanza dall’altro nucleo familiare di Scalocchio raggiunto ieri sera dalle squadre operative del comune di Città di Castello. L’Unimog del comune si è aperto anche in questo caso un varco nella barriera di neve di quasi due metri che impediva l’accesso all’abitazione e grazie all’ausilio di un altro mezzo spazzaneve la carreggiata è stata resa pienamente agibile, come pure l’area circostante il fabbricato. L’intervento dei tecnici del comune, coordinati dal geometra, Nicola Nardi, ha consentito inoltre di liberare dalla muraglia di neve e ghiaccio la strada che collega l’Abbazia di Scalocchio a “Botina” e permettere ai tecnici dell’Enel di ripristinare le linee di energia elettrica interrotte a causa del maltempo. Complessivamente sono quattro le persone interessate dagli interventi complessivi una coppia per abitazione. “A nome della giunta comunale e della collettività tifernate – ha dichiarato il sindaco, Luciano Bacchetta – intendo rivolgere pubblicamente un plauso alla grande efficienza e alla professionalità dimostrate in questi giorni da tutti gli addetti che hanno lavorato e lavorano anche in queste ore sotto il coordinamento della sala operativa comunale, grazie ai quali è stato possibile ridurre i disagi creati dal maltempo e contribuire a superare questa difficile fase di emergenza”. La sala operativa si è insediata, con il coordinamento del dirigente del settore, Federico Calderini e del responsabile Protezione Civile, Francesco Nocchi, presso la Cittadella dell’Emergenza di via Angelini, in sinergia con gli assessorati ai Lavori Pubblici, all’Ambiente, alla Viabilità e alla Protezione Civile.

 


Condividi