Comune di Cittą di Castello (PG)

IN CONSIGLIO REGOLAMENTI, CAMPING E LAVORI DEL CONSIGLIO

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
IN CONSIGLIO REGOLAMENTI, CAMPING E LAVORI DEL CONSIGLIO
comune
24-01-2017 -



Nella seduta di lunedì 23 gennaio del consiglio comunale di Città di Castello, durante le comunicazioni, Ursula Masciarri, consigliere del Psi e vicepresidente della Commissione Controllo e Garanzia, ha sottoposto all’attenzione del consiglio la corrispondenza con il presidente dell’organismo Riccardo Augusto Marchetti sulla necessità di giungere ad una regolamentazione dell’organismo. “Siccome le mie richieste verbali non hanno sortito effetto, ho proceduto per iscritto”. Leggendo il carteggio al consiglio e riassumendo la risposta del segretario generale del Comune Bruno Decenti, ha anticipato che “la maggioranza sta lavorando ad una bozza”. Riccardo Marchetti ha precisato che “la stesura non deve limitare i lavori come avrebbe voluto il capogruppo Pd Zucchini. L’articolo 19 del regolamento può essere modificato senza inficiare l’andamento dei lavori”. “Avere un regolamento è possibile e auspicabile, separato o dentro regolamento consiglio” ha precisato il segretario Bruno Decenti  “La commissione, anche se con maggior fatica, può funzionare anche senza”. Gaetano Zucchini, capogruppo del Pd, ha precisato di avere richiesto un regolamento fin dalla prima seduta. Non capisco la resistenza al regolamento, adottato da tanti altri comuni per organismi simili. Nessuno nega importanza e diritto a lavorare della commissione ma il regolamento garantisce gli strumenti partecipativi”. Andrea Lignani Marchesani, capogruppo di Fratelli d’Italia ha proposto di “rivedere nella commissione Affari Istituzionali tutto il regolamento anche in relazione alle modalità di nomina del vicepresidente o alla fissazione dei lavori. Con l’occasione (e in riferimento ad un punto successivo dell’ordine del giorno relativo a Sogepu, ndr) possiamo definire anche la disciplina dell’articolo 78 del Testo unico degli Enti locali casi di incompatibilità ed astensione nella partecipazione dei consiglieri a dibattito e votazione”. Cesare Sassolini, capogruppo di Forza Italia, ha definito “pretestuoso l’attacco in questa sede. Tutti abbiamo chiesto il regolamento aggiungendo che deve andare di pari passo con la commissione. La commissione deve avere liberà d’azione non legata alla maggioranza”. Benedetta Calagreti, consigliere del Psi, ha specificato di aver deciso di astenersi dal punto riguardante Sogepu. Roberto Colombo, capogruppo di Castello Cambia, ha dichiarato che “l’enfasi sul regolamento è strumentale: se lo avessi adotatto, i lavori della commissione non sarebbero stati diversi. Il regolamento non avrebbe protetto né consentito nulla”. Marco Gasperi, capogruppo del Movimento 5 Stelle, ha detto che “la Commissione Controllo e Garanzia garantisce l’opposizione dalla maggioranza, che sta studiando un regolamento: forse per arginare l’azione del presidente? Il regolamento non lo confeziona la maggioranza: ci sarà battaglia.”.
Vincenzo Bucci, consigliere di Castello Cambia, nelle comunicazioni ha introdotto di nuovo la problematica del camping la Montesca: “L’assessore Cestini aveva preso l’impegno di relazionare al consiglio entro la fine del 2016. Ma questo non è avvenuto. Chiediamo un consiglio comunale aperto per superare le difficoltà e riaprire il campeggio nella prossima stagione. L’amministrazione ha irrigidito le posizioni, denunciando i campeggiatori per presunti abusi edilizi, è necessario dare una maggiore comunicazione”. Luciano Tavernelli, consigliere del Pd, ha aggiunto “Si stanno coinvolgendo tutti per arrivare ad una soluzione utile per i campeggiatori e a Città di Castello”. Giovanni Procelli, capogruppo della Sinistra, ha sostenuto che “il consiglio comunale in questi mesi ha perduto tempo su chiacchiere inutili: stanno chiudendo le fabbriche e i negozi, la gente è senza lavoro. Chi seguisse i lavori di questa assemblea non si farebbe un’idea positiva. Dobbiamo riportare ad un livello più nobile la politica dentro questa aula. I nostri concittadini sono sempre più poveri e noi perdiamo tempo”. Valerio Mancini, consigliere della Lega Nord, ha ribaltato la critica: “Lei, come presidente, sta perdendo tempo da tre mesi per non convocare una commissione su mercato cittadino e commercio. Le aziende chiudono perché quando la vostra politica decide, decide male. Da quando avete scalzato l’ultimo governo legittimo, il governo Berlusconi, l’Umbria ha avuto svantaggi. 4000 esercizi commerciali hanno chiuso. Non è perdita di tempo occuparsi di un marciapiede o quanto parliamo di viabilità. La CGIL ha detto che in Umbria sono stati persi 15mila posti di lavoro. Siete voi che avete perso la capacità di ascolto”. Luciano Tavernelli, consigliere del Pd, ha dichiarato: “è proprio l’opposizione a non fare critiche costruttive o proposte. Siamo solo alle bufale e all’apparenza. Ha ragione Procelli, occorre parlare di problemi e oggi non ne abbiamo sentiti neanche sul campeggio”.
 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it