Comune di Città di Castello (PG)

2014-2015: PROSPETTIVE NELL'ANNO DI BURRI.

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
2014-2015: PROSPETTIVE NELL'ANNO DI BURRI.
comune
29-12-2014 -

 

Il 2015 sarà un anno complessivamente attratto dalle manifestazioni connesse al centenario di Alberto Burri, che per Città di Castello avranno una valenza sia culturale che promozionale, dal momento che sarà al centro di eventi di caratura internazionale, capaci di catalizzare sul territorio l’attenzione di pubblici ampi e molto differenziati”: questo per il sindaco tifernate Luciano Bacchetta il nucleo intorno al quale si svilupperà il 2015 dell’Amministrazione comunale con l’ultimazione dei programmi urbanistici che stanno ridisegnando interi quartieri del centro storico.

 

Durante la conferenza stampa di fine anno, alla presenza di tutta la compagine di Giunta, il sindaco ha aggiunto che “Il 2014 è stato un anno di passaggio verso la riqualificazione complessiva del sistema-città, a cui stiamo lavorando in primo luogo con la nuova variante al Prg: adottato lo strumento, ora, ottenuto il Vas, stiamo esaminando le oltre 400 osservazioni per procedere all’approvazione. Il piano di opere pubbliche spaziano dalla nuova Porta Santa Maria ai protocolli aggiuntivi al Puc 2 ( con il restauro dell’anello di Piazza Gabriotti e Piazza del Marchese Paolo), all’edilizia scolastica (con un investimento di oltre tre milioni destinato ad aumentare nel corso del 2015) fino al circuito dell’illuminazione pubblica, con una tecnologia di ultima generazione che ha permesso di potenziare di oltre la metà i punti luce e contemporaneamente di realizzare importanti risparmi energetici. Il consistente investimento effettuato per la viabilità urbana sta già producendo risultati visibili: oltre un milione di risorse sono state destinate al miglioramento della circolazione nel capoluogo e le frazioni e nella messa in sicurezza dei percorsi attraverso piste ciclabili e pedonabili.

 

L’inaugurazione di Parco Vitelli e i lavori di adeguamento al Centro di arte contemporanea di Palazzo Vitelli a Sant’ Egidio grazie al finanziamento di un milione da parte della Regione Umbria sono tasselli del progetto Città di Castello - città di Burri che vanno progressivamente al loro posto per consentire di declinare compiutamente le grandi potenzialità del connubio fra l’artista e la città. In questo senso il 2015 è un anno simbolico ma è anche una sorta di primo passo, una pietra miliare per consolidare questo rapporto in termini di crescita culturale ed economica. Il potenziamento delle reti materiali ed immateriali con l’estensione del wifi gratuito e il completamento imminente della piastra logistica contribuiranno ad inserire Città di Castello nelle principali dorsali nazionali della comunicazione.

Questa istanza di modernizzazione si inserisce grazie al Masterplan all’interno della programmazione dell’Unione Europea e della Regione Umbria, che ha premiato la nostra progettualità su efficienza energetica, infrastruttura digitale, zona di wi-fi libero, aree produttive ecologicamente attrezzate, vivibilità del centro urbano, invecchiamento attivo, lotta contro la disoccupazione, mobilità sostenibile”.

“Alcune prospettive stanno delineandosi in modo definito; la riapertura di Parco Vitelli era un prerequisito alla strutturazione di un percorso rinascimentale tra i palazzi monumentali della città, che nel 2015, risolto il gravoso imprevisto che ha costretto l’Amministrazione a rimandare l’inaugurazione, si arricchirà di Palazzo Vitelli a San Giacomo, sede della Biblioteca. Tra i contenitori di pregio della città, le sale del Palazzo del Podestà saranno interessate nei primi mesi dell’anno da lavori di miglioria sia agli spazi che all’illuminazione. Sull’Auditorium di Sant’Antonio si interverrà con un ampliamento delle destinazioni, che fatte salve quelle originarie, ne permetta un utilizzo intensivo e diversificato con l’intenzione di restituire al centro storico tifernate anche la programmazione cinematografica.  Tra le realizzazioni connesse al Contratto di quartiere, che sono in corso con le ripavimentazioni nel quartiere Prato, partirà a breve anche il cantiere per Piazza dell’Archeologia”.

Economia. Il contributo al contrasto di una crisi perdurante si è modulato sia sul fronte economico con un forte impulso alle opere pubbliche, che ha mobilitato oltre 5 milioni di euro, sia con misure volte a stimolare l’investimento produttivo e residenziale. Se nel corso del 2015 si sono insediati nuovi impianti commerciali che hanno aperto alcune opportunità occupazionali per i giovani, l’amministrazione ha intenzione di riconfermare il bando di sostegno alle imprese integrandolo con un bando specifico per il centro storico, diretto ad attrarre sia soggetti economici che residenti. L’Amministrazione, per fronteggiare gli effetti della crisi sulle famiglie e sul tessuto produttivo, ha compiuto una grande ristrutturazione del proprio sistema fiscale, attraverso il blocco di Tares e Tari, ormai per il terzo anno consecutivo, il disegno di una griglia di agevolazioni che rendano le tasse comunali veramente progressive e una riduzione del carico fiscale che nel 2014 è stato di oltre 800mila euro.

Servizi industriali. Nel 2015 anche sulla scorta degli orientamenti che emergono dal legislatore nazionale è previsto una semplificazione delle partecipate e per quanto attiene i servizi industriali l’espletamento della gara d’ambito per il servizio integrato dei rifiuti. Durante la conferenza stampa il sindaco è intervenuto in merito ad alcune questioni di attualità. Rispetto alle parcelle dei legali del lasciato Mariani ha spiegato che “attualmente siamo in procinto di un incontro per valutare congiuntamente le richieste presso l’Ordine degli avvocati. La destinazione del lascito è a favore dei più bisognosi e rispetteremo questa volontà testamentaria, devolvendo le risorse a diversi progetti di grande qualità in ambito socio-sanitario, tra cui naturalmente è all’esame anche un impiego per la riconversione e il recupero dell’ex ospedale”.

Ospite a sorpresa. In chiusura di conferenza, un ospite a sorpresa: il cantante Michele Bravi, tifernate doc e vincitore dell’edizione 2013 della popolare trasmissione XFactor, che si esibirà sul palco di Capodanno in piazza a Città di Castello. Il sindaco ha parlato di Bravi come “di un orgoglio cittadino, un giovane che si sta facendo strada e che non dimentica da dove viene”. Anche Michele Bravi ha parlato di un ritorno molto gradito, ad un anno dal concerto che tenne al Teatro degli Illuminati alla vigilia della finale di XFactor. “Sono contento di essere a casa tra i miei familiari e i miei amici e di condividere con i tifernati con la notte di San Silvestro”. La sua esibizione è prevista intorno all’una su “un repertorio di brani tratti dal mio album e di cover” ha detto, dando appuntamento a mercoledì 31 dicembre in Piazza Matteotti.

 

(Allegate foto conferenza stampa Giunta e arrivo di Michele Bravi)

 

 

 

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it