Comune di Cittą di Castello (PG)

DOMENICA LA 23° EDIZIONE DEL TROFEO ALTA VALLE DEL TEVERE

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
DOMENICA LA 23° EDIZIONE DEL TROFEO ALTA VALLE DEL TEVERE
CAmpanili
30-03-2017 -

 

“Grazie all’Unione Ciclistica Città di Castello, nello straordinario e indelebile solco tracciato dalla grande passione di Renato Amantini siamo ancora una volta sulla massima ribalta nazionale con i migliori corridori under 23 in una gara che è una classica per il ciclismo dilettantistico, ma è divenuta una piacevole consuetudine per la comunità tifernate e per i tanti appassionati di sport che anche in questa occasione avranno la possibilità di godere di un bellissimo spettacolo”. Nella cerimonia di ieri nella residenza municipale tifernate l’assessore Massimo Massetti ha scelto queste parole per presentare la 23^ edizione del Trofeo Alta Valle del Tevere “Memorial Renato Amantini” – Festa del Ciclismo, valevole come Trofeo Comune di Città di Castello, che si disputerà domenica 2 aprile sulle strade tifernati con al via 200 ciclisti appartenenti a 24 squadre da tutta l’Italia, con atleti provenienti anche dall'est Europa, dal Sudamerica, da Australia e Nuova Zelanda. Tra addetti ai lavori, persone al seguito e appassionati previsti lungo il circuito saranno quasi mille le presenze attese per una giornata che riannoda ogni anno i fili di una tradizione del ciclismo che nel comprensorio altotiberino è indissolubilmente legata all’esperienza ineguagliabile di Renato Amantini. Maestro di vita e di  sport, storico direttore sportivo che per mezzo secolo ha fatto crescere generazioni di atleti in Alta Valle del Tevere, a lui si deve la nascita dell’evento e la semina nel territorio di una passione forte e sentita per i pedali, che ha il suo simbolo nel ciclodromo che il Comune gli ha dedicato. La gara, riservata alla categoria elite under 23, partirà alle 13.30 da viale Vittorio Veneto e si svilupperà lungo lo storico tracciato di 27,60 chilometri da ripetere sei volte, per un totale di 165,60 chilometri, tutto all’interno dei confini del territorio comunale tifernate, con il ritorno della “mitica” salita di Canoscio. La sfida tra i migliori giovani ciclisti del panorama nazionale, che negli ultimi due anni ha lanciato verso il professionismo entrambe i vincitori Marco Maestri e Marco Bernardinetti, sarà anticipata anche quest’anno dalla disputa della classica riservata agli allievi, che vedrà sfidarsi 80 ragazzi tra i 15 e i 16 anni lungo il suggestivo percorso di 48 chilometri complessivi che abbraccia le quattro porte del centro storico di Città di Castello. “Numeri importantissimi – ha osservato l’assessore al Turismo Riccardo Carletti – che forniscono l’esatta dimensione del valore e dell’importanza della manifestazione nel panorama ciclistico nazionale, ma offrono anche la percezione di quale ricaduta abbia quest’appuntamento sulla promozione di Città di Castello e del suo patrimonio culturale, artistico e paesaggistico, specie in un periodo difficile per il turismo come questo che segue i noti eventi legati al terremoto”. A illustrare il valore tecnico della manifestazione sono stati il presidente dell’Unione Ciclistica Città di Castello Patrizio Braganti e il direttore organizzativo Enzo Amantini, che hanno evidenziato a malincuore la necessità di rinunciare a 31 atleti iscritti per rispettare i regolamenti che prevedono un numero di partecipanti non superiore ai 200. “Per noi è l’evento più importante dell’anno, nel quale offriamo alla città e all’intero movimento regionale l’immagine di un impegno e di un lavoro per promuovere il ciclismo che portiamo avanti tutto l’anno con l’entusiasmo dei nostri dirigenti, dei tecnici e dei 50 atleti della nostra società, ma soprattutto con il supporto di un’amministrazione comunale e di sponsor locali che non mancano mai di dimostrarci la propria passione per questo sport”, ha sottolineato Braganti, mentre Amantini ha richiamato l’attenzione “sulla bellezza di un tracciato che rende omaggio alla città che ci sostiene da sempre con grande calore e che metterà a dura prova i ciclisti, tra i quali avremo le più importanti promesse della Penisola” e ha ringraziato il comando della Polizia Municipale di Città di Castello, le forze dell’ordine e i volontari della protezione civile per il supporto fondamentale alla riuscita della manifestazione. L’unica squadra umbra al via sarà il Gruppo Sportivo Mocaiana guidato dal tifernate Giancarlo Montedori, storica figura del ciclismo, che insieme al vice presidente e attuale reggente del comitato regionale della Federazione Ciclistica Italiana Pino Berrettoni ha rimarcato “i valori umani e professionali di chi da tanti anni promuove un evento di così grande importanza nello scenario nazionale, con un’attività che è un punto di riferimento per tutto il movimento regionale”.

Programma. Domenica il quartier generale della manifestazione, sia per la gara allievi che per la gara elite under 23, verrà insediato in via San Bartolomeo, presso il Centro di formazione professionale G.O. Bufalini. I corridori si ritroveranno per le procedure di rito in viale Gramsci e Vittorio Veneto sarà teatro della partenza e dell'arrivo delle due gare. Il 23esimo trofeo Alta Valle del Tevere "Memorial Renato Amantini” scatterà alle ore 13.30 e si svilupperà lungo viale Vittorio Veneto, viale Armando Diaz, via Nazario Sauro, via Cortonese, la strada provinciale 105 di San Secondo, Fabbrecce, Canoscio (G.P.M.), via Monsignor Luigi Menghi, Trestina, viale Marcheggiani, via Etruria, Cornetto, Cinquemiglia, San Maiano, Santa Lucia, via Roma, via Vittorio Emanuele Orlando, viale Vittorio Veneto. Nel 2016 a vincere è stato Marco Bernardinetti (Ciclistica Malmantile) che ha percorso i 150 chilomnetri di gara in  3 ore e 36 minuti, alla  media di 41,667km/h. davanti a Stefano Verona (Gragnano Sporting Club) e Ivan Martinelli (Aran Cucine). Gli allievi in gara nel “Memorial Renato Amantini” partiranno alle ore 10,30 e percorreranno un tracciato che attraverserà viale Vittorio Veneto,  viale Armando Diaz, via Nazario Sauro, viale Franchetti, viale Vittorio Veneto. Nel 2016 a vincere è stato Cristian Cirilli (U.C. Foligno) alla media di 44,767 Km/h, davanti ad Alessandro Nobetti (U.C. Foligno) e Sossio Caporale (Olimpia Caivano). 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it