Comune di Cittą di Castello (PG)

CULTURA: IL 2014 DEL VICESINDACO. "BURRI E BIBLIOTECA LE PRIORITÀ"

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
CULTURA: IL 2014 DEL VICESINDACO. "BURRI E BIBLIOTECA LE PRIORITÀ"
Burri
30-12-2014 -

 

CULTURA: IL 2014 DEL VICESINDACO. “BURRI E BIBLIOTECA LE PRIORITÀ”

In cima ai nostri pensieri c’è l’apertura della nuova Biblioteca che diventerà la Cittadella della Cultura proprio nell’anno del centenario di Alberto Burri” dichiara il vicesindaco di Città di Castello Michele Bettarelli, stilando un sintetico bilancio delle attività del 2014, “che l’Amministrazione ha promosso direttamente ma anche spesso secondato, supportato grazie alla grande vivacità del mondo cittadino, in grado di animare la programmazione con una proposta originale ed autonoma”. “In realtà il momento per gli artisti locali è d’oro: avremmo sul palco di Capodanno Michele Bravi, giovane tifernate doc, vincitore di XFactor 2013, abbiamo assistito all’esordio recente sulla platea nazionale dei Mulholand Drive e di Cumbo, la progettualità della Cooperativa Atlante ci ha permesso di preparare il terreno al centenario di Burri con la mostra Segno, forma gesto in Pinacoteca, che ha coinvolto nei laboratori oltre 1500 studenti. Un percorso di approfondimento che, insieme all’assessorato  alle Politiche scolastiche stiamo portando avanti anche su Alberto Burri, con incontri di formazione per gli insegnanti e per i ragazzi perché il centenario deve essere un’occasione per approfondire e rinsaldare i legami tra i tifernati ed il loro concittadino più illustre ed importante per le arti del Novecento. Creare questo legame è la via principale per concretizzare il progetto Città di Castello - Città di Burri, che per altri aspetti si sostanzia del Centro di arte contemporanea e della Piazza”.

Biblioteca. “Aprire la nuova Biblioteca è un imperativo; risolto l’imprevisto che ha costretto l’Amministrazione a dilazionare le visite al Palazzo, i numeri da cui partiamo sono enormi: il primo premio nazionale del Ministero dei Beni Culturali vinto per la Biblioteca va al mercato, esperienza diretta a bambini e ragazzi, utenti privilegiati delle nostre politiche di promozione alla lettura. Poi, tanto per dare la misura, le 263 nuove iscrizioni, i quasi 8000 utenti, stante la chiusura dal primo luglio 2013; gli 8200 prestiti o le 550 iscrizioni alla piattaforma digitale. A questi cittadini daremo risposte in termini di consultazione, servizi e accoglienza di dimensione superiore quando il trasferimento a Palazzo Vitelli sarà effettivo”.

Pinacoteca. “Per incentivare la conoscenza del nostro patrimonio museale, stiamo sperimentando insieme alle società rionali l’iniziativa Più castellani in Pinacoteca, finalizzata ad avvicinare a luoghi d’arte prossimi ma non per questo familiari; in questo caso sono gli adulti il nostro target perché le numerose attività intraprese con le scuole ha prodotto nelle giovani generazioni un rapporto immediato e non formale con i grandi musei cittadini. Stesso criterio di successo sta seguendo il Poliedro con i percorsi alla scoperta della città, che hanno riaperto anche i sotterranei del centro storico.

Teatro. In attesa della seconda parte di Teatro Ragazzi, i numeri confermano il seguito di questo cartellone, che da quest’anno prevede una replica per ogni spettacolo. Dopo la rassegna di marionette Teste di legno, si torna al Teatro degli Illuminati dove fino a marzo sono previste rappresentazioni, per la prima volta con possibilità di abbonarsi. Per quanto riguarda la rassegna di prosa, l’incremento negli abbonamenti è il frutto delle scelte artistiche compiute insieme al Teatro Stabile dell’Umbria e del blocco dei prezzi”. Soddisfacenti per l’assessore i risultati dello sbigliettamento dei primi tre spettacoli che giudica anche una conseguenza “delle agevolazioni introdotte per  gruppi e associazioni culturali, alle scuole e alle famiglie, oltre il last minute nella vendita dei biglietti”.

Cultura diffusa. “Questo quadro non può non essere integrato da una serie molto ampia di iniziative su cui l’Amministrazione comunale si è impegnata al fianco di soggetti cittadini: in primo luogo il Festival delle Nazioni e la Mostra del fumetto, appuntamenti di caratura nazionale che vedono un coinvolgimento diretto e concreto nella realizzazione del programma; in secondo luogo l’espressione della cosidetta sussidiarietà orizzontale, persone cioè che si impegnano su progetti di interesse generale ai quali l’Amministrazione partecipa: dalle manifestazioni per Novello Bruscoli, attualmente in corso, a Calibro, festival a forte protagonismo giovanile, dalle rassegne estive o tematiche di Cdcinema, a Reimmaginare, che ha rimodulato un evento di successo su una dimensione di Vallata ed ha portato a Città di Castello una sezione della mostra del fotografo Steve Mc Curry. Particolarmente ricco di appuntamenti quest’anno è stato il Settantesimo della Liberazione, conclusosi a luglio con l’illuminazione in notturna del Parco di Palazzo Vitelli”.

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it