Comune di Città di Castello (PG)

INAUGURAZIONE DI MALAKOS, IL MUSEO DELLE CONCHIGLIE DI CITTA' DI CASTELLO - 600MILA ESEMPLARI PER LA PIU' GRANDE COLLEZIONE PRIVATA D'EUROPA. ANCHE SU GOOGLE CULTURA

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
INAUGURAZIONE DI MALAKOS, IL MUSEO DELLE CONCHIGLIE DI CITTA' DI CASTELLO - 600MILA ESEMPLARI PER LA PIU' GRANDE COLLEZIONE PRIVATA D'EUROPA. ANCHE SU GOOGLE CULTURA
Comune Palazzo
08-04-2017 -

Anche se non c’è il mare, a Città di Castello ci sono le conchiglie, anzi la collezione privata di conchiglie più grande d’Europa, con circa 600mila esemplari catalogati. Si chiama “Malakos” e verrà inaugurata domenica 9 aprile a Villa Cappelletti. Il museo è il frutto del lavoro decennale del biologo Gianluigi Bini, fiorentino di nascita ma tifernate d’adozione, che ha raccolto e studiato circa 15mila specie diverse, provenienti da ogni angolo del mondo, dal Polo Nord al Mare Adriatico. “Arricchiamo l’offerta culturale cittadina grazie ad un altro tifernate d’elezione che a Città di Castello ha trovato la sede adatta al suo incredibile patrimonio naturalistico” ha dichiarato il sindaco Luciano Bacchetta, in vista dell’inaugurazione, mentre il vicesindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli ha sottolineato “mai come oggi, in cui sembra trionfare ovunque la tecnica, c’è bisogno di conoscere e lasciarsi ispirare dalla natura. Sia di terra che di mare come nel nostro caso. Malakos è una grande ricchezza per qualsiasi luogo la ospiti e un elemento di qualità per il circuito museale cittadino in grado di interessare la comunità scientifica e di prestarsi a numerose applicazioni dal punto di vista didattico. Per l’ampiezza del materiale raccolto e l’intelligente progettazione del percorso espositivo, Malakos si candida a diventare un attrattore turistico per i molti cultori della biodiversità marina”. Il museo malacologico di Città di Castello infatti sarà anche sulla vetrina di Google Cultura grazie alla parlamentare Anna Ascani, che ha seguito il progetto: “Città di Castello, tra le sue tante bellezze, ne possiede una particolare e questo si deve anche alla generosità del prof. Gianluigi Bini - che voglio ringraziare insieme al suo team -, avendo egli messo a disposizione una collezione di più di 600mila esemplari di conchiglie. Per queste ragioni ho ritenuto di dover mettere in contatto questa piccola, grande, realtà con una mondiale come quella che rappresenta Google Cultura. Mi fa piacere essere fra le promotrici di una realtà così importante per la mia città. Sarà uno dei frutti del mio  lavoro di parlamentare, una di quelle cose di cui, un giorno, ripensandoci, potrò dire: anche io ho contribuito per un po’ a realizzare questo bellissimo progetto”. Il Museo. Malakos, a piano terra di Villa Capelletti, nel complesso del Centro delle tradizioni popolari “Livio Dalla Ragione” si compone di quaranta teche e quasi 3000 esemplari, disposti come un viaggio esplorativo del mondo attraverso le conchiglie di tutti i mari. La sezione di biologia introduce al mondo dei molluschi con le loro incredibili curiosità; la sala di paleontologia ricostruisce come si è formata la terra con esemplari di invertebrati del lontano passato. Le sale di biogeografia illustrano la fauna e le abitudini di vita di ogni mare. Inoltre le teche propongono ambienti inusuali come i pericolosi mangrovieti e le zone abissali, esemplari curiosi come lumache di terra dalle dimensioni decisamente extralarge e predatori marini dal veleno mortale. Malakos ospita al suo interno anche un’imponente barriera corallina, ricostruita da materiali di un sequestro del corpo forestale dello stato con specie mai viste. L’idea di un museo malacologico nasce nel 2005 quando Gianluigi Bini, un’autorità in materia - ha dato il suo nome alla conchiglia, Cinguloterebra Binii -,  inizia a progettare un’esposizione di tutte le conchiglie raccolte nella sua decennale esplorazione dei fondali marini a bordo di navi oceanografiche. Impianta un primo nucleo nei locali a piano terra della Pinacoteca comunale, che presto diventano stretti per un patrimonio di esemplari che sfiora i 600mila pezzi. Il comune ha creduto in questo progetto, affidandogli parte della Villa Capelletti, per sviluppare un vero centro di Educazione Ambientale aperto a tutti, dove sarà possibile ospitare anche mostre temporanee di ogni disciplina naturalistica e dove gli studenti potranno avere a disposizione microscopi ed altre attrezzature per fare esperienza. Riferimento del CNR di Bologna che invia periodicamente campioni per l’esame, Gianluigi Bini ha incassato i complimenti del Principe e della la Pricipessa Akishino del Giappone che durante la loro visita in Italia hanno voluto visitare in anteprima la collezione di Città di Castello.  “La Famiglia Imperiale del Giappone da generazioni colleziona conchiglie e che fanno parte del Tesoro Imperiale” racconta Bini “Suo nonno, l’Imperatore Hirohito, era un Biologo marino ed ha descritto molte specie nuove, e poi anche il Principe Akishino è un biologo: di cos’altro potevamo parlare! Ma di conchiglie ovviamente.” Info. Nella giornata di inaugurazione Malakos sarà ad ingresso gratuito. Per le informazioni il riferimento telefonico è 075 8552119; email info@malakos.it; Apertura: dal 1 aprile al 31 ottobre la mattina dalle 10,00 alle 12,30 e il pomeriggio dalle 15,00 alle 18,30. Chiuso il lunedì. In occasione delle festività prossime, aperto: lunedì 17 aprile, lunedì 24 e martedì 25 aprile.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it