Comune di Città di Castello (PG)

IN COMMISSIONE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA LE QUESTIONI DEL BILANCIO ALL'ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI LUNEDÌ 29 MAGGIO

mercoledì 22 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
IN COMMISSIONE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA LE QUESTIONI DEL BILANCIO ALL'ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI LUNEDÌ 29 MAGGIO
Comune Palazzo
27-05-2017 -

 

La ricognizione sul debito fuori bilancio relativo a un intervento di messa in sicurezza post-terremoto e l’esame della variazione n.6 al bilancio di previsione 2017-2019, che saranno all’ordine del giorno del consiglio comunale di lunedì 29 maggio, sono stati al centro dell’ultima seduta della commissione “Programmazione Economica” presieduta da Massimo Minciotti. Nella riunione, il vice sindaco e assessore al Bilancio Michele Bettarelli ha illustrato i contenuti degli atti insieme al dirigente del settore Bilancio Entrate Tributi Gigliola Del Gaia, al vice segretario generale Giuseppe Rossi e al dirigente del servizio Assetto del Territorio e Protezione Civile Federico Calderini, alla presenza dell’assessore ai Lavori Pubblici Luca Secondi. Il debito fuori bilancio di 16 mila 575,84 euro riguarda lavori eseguiti in somma urgenza sulla palestra della scuola di San Filippo a seguito del rinvenimento di fessurazioni su elementi non strutturali, ma decorativi, quali i cornicioni e i capitelli delle colonne posti all’interno della navata dell’edificio che ospitava in passato una chiesa, in particolare in corrispondenza della calotta dell’abside e del timpano della facciata. La situazione, individuata con il sopralluogo effettuato il 10 novembre scorso a seguito degli eventi tellurici del 30 ottobre su segnalazione del personale che aveva notato dei calcinacci a terra, aveva motivato l’emissione di un’ordinanza di chiusura provvisoria della palestra per inagibilità e l’esecuzione di un intervento di somma urgenza per garantire la messa in sicurezza dei locali e il tempestivo ritorno alla fruibilità del luogo. I lavori, iniziati il 2 dicembre 2016 e terminati il 13 marzo 2017, sono stati finanziati con la procedura del debito fuori bilancio una volta acquisita la relazione tecnica istruttoria in data 15 maggio 2017, in ragione dell’evento imprevedibile che ha richiesto il superamento delle modalità ordinarie di spesa con il finanziamento della somma prevista attraverso l’utilizzo della parte dell’avanzo 2016 destinato agli investimenti, vista la natura dell’intervento effettuato. A chiedere chiarimenti sulle procedure tecniche e finanziarie, sulle modalità e sulle motivazioni dell’affidamento dei lavori alla ditta incaricata sono stati i consiglieri Marco Gasperi (M5S), Nicola Morini (Tiferno Insieme), Giovanni Procelli (La Sinistra per Castello), Andrea Lignani Marchesani (Fratelli d’Italia) ed Emanuela Arcaleni (Castello Cambia),  mentre il consigliere  Luciano Tavernelli (Pd) ha condiviso l’operato dell’amministrazione. In merito alla variazione n.6 al bilancio di previsione 2017-2019, dell’importo di oltre 375 mila euro, sono state chiarite le esigenze di contabilizzazione, tra le altre voci, delle maggiori entrate per 150 mila euro dall’Inps per il progetto “Home Care Premium”,  dell’incremento di 29 mila 187,60 euro, rispetto alla previsione di 190 mila euro, degli utili relativi all’esercizio 2016 di Farmacie Tifernati e Sogepu (per un totale complessivo di 219 mila euro) e dei 72 mila euro da rimborsi e altre entrate correnti, oltre alle maggiori spese per 8 mila 400 euro per i tirocini formativi extracurriculari, alle minori spese per circa 75 mila euro, ai rimborsi dai Comuni del comprensorio e dalla Comunità Montana per la manutenzione straordinaria dell’impianto di depurazione del canile di Lerchi (25 mila euro, destinati alla spesa corrente più circa 16 mila euro della quota di spettanza del Comune tifernate). A sollecitare una spiegazione delle spese di 40 mila euro per risarcimento danni relative a una sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo è stato il consigliere Morini (Tiferno Insieme), che ha chiesto spiegazioni anche sulle modalità di funzionamento del progetto “Home Care Premium”, mentre i consiglieri Arcaleni (Castello Cambia) e Lignani Marchesani (Fratelli d’Italia) hanno chiesto di comprendere il funzionamento dei tirocini extracurriculari. Sempre Morini ha sollevato l’esigenza di destinare gli utili di Sogepu all’abbattimento della Tari per le fasce deboli della popolazione, con il consigliere Valerio Mancini (Lega Nord) che ha proposto di indirizzare gli utili della società partecipata alla eliminazione del pagamento delle rette degli asili nido, coinvolgendo i contribuenti nelle corrette azioni di gestione dei rifiuti finalizzate al buon andamento dell’azienda.  Lo stesso Mancini ha chiesto la convocazione di una seduta della commissione per la ricognizione della situazione dei contenziosi in atto tra l’amministrazione comunale, altri enti e soggetti privati, e ha sollecitato la riunione della commissione Servizi per affrontare la questione della regolamentazione del commercio e del mercato cittadino. Il consigliere Riccardo Augusto Marchetti (Lega Nord) ha sottoposto all’assessore Bettarelli l’esigenza di una verifica della situazione relativa alla sospensione delle prestazioni socio-assistenziali per mancanza di fondi comunicata via lettera ai cittadini che hanno finora percepito il sostegno economico. In sede di replica, l’assessore Bettarelli ha spiegato insieme al dirigente Del Gaia che la sentenza della Corte Europea nei confronti dello Stato italiano riguarda una annosa vicenda legata ad espropri effettuati a metà anni ’80 nella zona del quartiere La Tina, che ha visto ricadere sul Comune le conseguenze delle lungaggini nei tempi di indennizzo dei proprietari derivanti dalla legislazione nazionale. Sugli eventuali sgravi alla Tari l’assessore ha chiarito che si deve ragionare sul gettito della tassa e non sugli utili di Sogepu, mentre ha garantito un approfondimento sulla questione della sospensione delle prestazioni socio-assistenziali. Il presidente della commissione Programmazione Economica Minciotti ha accolto l’invito del consigliere Mancini per una seduta sulla situazione dei contenziosi del Comune, mentre il presidente della commissione Servizi Procelli ha comunicato che il 30 maggio riunirà l’organismo per affrontare le questioni del commercio. 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it