Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

L'ARTE È MOBILE: IN LINEA CON LONDRA E DUBAI VERSO NUOVI MERCATI
CAmpanili
27.10.2014 -

 

Tra gli stand conferme all’alta qualità del mobile in stile di Città di Castello. In videoconferenza le novità a cui il settore deve aprirsi per guadagnarsi un posto al sole nei mercati internazionali: queste le due polarità della quinta edizione dell’Arte è mobile, in connubio con la 43° Mostra del Mobile in stile del Consorzio Smai, che nel fine settimana appena terminato, da venerdì 24 a domenica 26 ottobre, ha occupato le piazze e i palazzi nobili del centro storico tifernate con i migliori e più famosi prototipi della produzione locale. Circa 25 espositori tra i maestri del legno, un’ala dedicata all’antiquariato, più resistente al calo della domanda, mostre d’arte e di artigianato artistico a completare il quadro delle eccellenze altotiberine in fatto di arredo ed oggettistica. “Volevamo attirare l’attenzione degli operatori internazionali, anche a fronte di rinnovate scelte aziendali che hanno contribuito a ridefinire tipologia e linee dell’offerta” dichiara l’assessore allo Sviluppo economico Enrico Carloni, sottolineando come “durante le videoconferenze abbiamo allacciato un contatto diretto con chi, a Dubai e a Londra, lavora sul campo e fa le scelte. I nostri operatori hanno bisogno di una platea ampia, diversificata, competente, in grado di apprezzare i dettagli di cui si compone l’eccellenza”. “Grazie all’Arte è mobile abbiamo aperto una strada, ora dobbiamo percorrerla” commenta Emanuele Emiliani, presidente del Consorzio Smai, reduce dalla trasferta in Russia alla fiera Crocus e dal Moa di Roma. “Stiamo orientando le nostre politiche di marketing e le nostre linee sui gusti di un pubblico europeo, lavorando molto sul contemperamento con le nuove tendenze. Abbiamo raggiunto risultati molto apprezzati perché il fascino del mobile in stile non conosce mode. Rappresenta un classico. Benvengano quindi le opportunità che proiettano il nome dei nostri maestri su un orizzonte più largo di quello italiano”. Soddisfazione da Carloni ed Emiliani è stata espressa per l’afflusso di visitatori, costante e accolto da un ricco programma che offriva anche mostre d’arte, di design, di strumenti musicali e ben tre anteprime, tra cui quella del Tartufo, previsto nel prossimo fine settimana. “Da questa manifestazione - conclude Carloni - usciamo con la conferma che il centro storico sia una collocazione ideale per le manifestazioni, offrendo spazi adeguati e, insieme, una cornice di grande valore”. (In allegato foto della manifestazione)

 


Condividi

Eventi correlati