Comune di Cittą di Castello (PG)

"A CENTO ANNI DALLA GRANDE GUERRA". PRESENTATA L'ITALIA È UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA 2015

sabato 16 dicembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
"A CENTO ANNI DALLA GRANDE GUERRA". PRESENTATA L'ITALIA È UNA REPUBBLICA DEMOCRATICA 2015
CAmpanili
22-01-2015 -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“A cento anni dalla Grande Guerra” è il titolo della IV edizione di L’Italia è una repubblica democratica, calendario di ricorrenze civili e storiche, su cui Amministrazione comunale, scuole, associazioni e cittadini sono impegnati con iniziative che vanno dal Giorno della Memoria, martedì 27 gennaio, al 25 novembre, Giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne. Stamattina (giovedì 22 gennaio) è stato presentato dal vicesindaco e assessore alle Politiche culturali Michele Bettarelli e da Mauro Alcherigi, assessore alle Politiche scolastiche, il programma di massima. “Dopo aver solennizzato il settantesimo anniversario della Liberazione della città nel 2014, con un anno d’anticipo rispetto alla data nazionale, il 2015 sarà incentrato sulla Prima Guerra Mondiale con momenti pubblici di riflessione che stiamo mettendo a punto per non dimenticare i valori ed i momenti fondativi della Repubblica e far vivere i valori democratici anche in tempi difficili per la democrazia mondiale come l’attuale”. “Questo continuo contatto con la storia contemporanea avrà un immediato risvolto sabato 7 febbraio ad una mese dalla strage di Charlie Hedbo, quando insieme alle scuole superiori parleremo degli scenari internazionali entro cui nascono i fatti di Parigi” ha aggiunto l’assessore Mauro Alcherigi, sottolineando le scuole siano al centro di tutta la programmazione. “L’essere un work in progress è la caratteristica di questo calendario in cui accanto alle certezze dell’Otto Marzo, del 25 aprile, del 9 Maggio, anniversario della morte di Gabriotti, o della Festa della Repubblica, troveranno spazio il 24 maggio, giorno in cui l’Italia ruppe la neutralità ed entrò ufficialmente nel primo conflitto mondiale, un omaggio ad Angelo Zampini e ai giovani tifernati che partirono per un fronte remoto. Proporremmo - continuano i due amministratori - un percorso formativo per le scuole e i docenti, curato da Alvaro Tacchini, storico e presidente dell’Istituto di storia politica e sociale Venanzio Gabriotti, partner insieme ad Anpi, Cgil, Cisl e Uil, Sogepu, di tutto il cartellone”. Il programma. “Il primo appuntamento è imminente: domenica 25 gennaio con lo spettacolo di Carlo Giuffrè Schindler’s list al Teatro degli Illuminati nell’ambito della stagione di prosa, apriamo le iniziative per la Giornata della memoria. Sono stati introdotti degli biglietti agevolati per i ragazzi degli istituti superiori. Martedì 27 gennaio, giorno deputato a ricordare le vittime della Shoà, proponiamo agli studenti delle scuole elementari e medie la rappresentazione In viaggio verso Auschwitz realizzato dall’associazione Medem per l’occasione. Sono previste repliche sia nel pomeriggio di martedì, che nella mattina e nel pomeriggio di mercoledì 28”. “Lunedì 26 invece sarà l’Anpi,all’Auditorium di Sant’Antonio dalle 10.00, ha ricordare il genocidio degli ebrei con la presentazione dei progetti delle scuole sul tema dei Percorsi della memoria” ha detto Anna Maria Pacciarini, presidente dell’Anpi di Città di Castello, invitando la cittadinanza anche ad un flash mob che si terrà martedì 26 gennaio alle 18.30, sotto il Loggiato Gildoni di Palazzo Bufalini e tratteggiando il programma dell’associazione per l’anno in corso.

“Anche se il nostro Settantesimo è passato, la liberazione del 25 aprile avrà un’attenzione particolare con le cerimonie civili presso il monumento alla Resistenza e uno spettacolo sul campione di ciclismo Gino Bartoli, che sfollato a Nuvole, aiutò molti ebrei a salvarsi dalla deportazione” precisano Alcherigi e Bettarelli, chiudendo il circolo della quarta edizione de L’Italia è una repubblica democratica con il Giorno del ricordo del 10 febbraio, la Festa dell’Inno e del tricolore il 17 marzo e il Primo Maggio, Festa dei Lavoratori”.

(Allegata foto conferenza stampa)

 

 

 



 

Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it