Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

PROTEZIONE CIVILE: CITTÀ DI CASTELLO ED EMERGENS
mappa storica cdc
27.01.2015 -

 

“Vengo da una terra in cui la natura fa ancora sentire la sua voce”: con queste parole l’assessore alla Protezione civile di Città di Castello Andreina Ciubini ha partecipato al convegno finale dell’associazione Emergens, con cui qualche mese fa ha condotto un’esercitazione generale sul rischio sismico.  Questo soggetto di volontariato ha nel suo direttivo il tifernate Cristian Braganti, che riveste la carica di vicepresidente e che nel corso dei lavori ha presentato la check list per l’organizzazione di un Centro operativo comunale, sulla falsariga del Coc, attivo presso la Cittadella dell’Emergenza di Città di Castello, che è stato punto di riferimento nelle recenti emergenze sismiche e meteorologiche. “La collaborazione con Emergens si è rivelata molto formativa per tutti i soggetti interessati a livello locale” prosegue l’assessore, auspicando che possa avere un proseguo e sottolineando come “l’essere una zona simica, a rischio idrogeologico per la conformazione geografica, alterata nel suo profilo originario dall’invaso artificiale di Montedoglio ci ha spinto ad adottare una serie di misure compensative di prevenzione e campagna di informazione per i cittadini. Inoltre, grazie alla Regione Umbria, l’Amministrazione comunale sta intervenendo per oltre 5 milioni di euro sul consolidamento di quasi tutta l’edilizia scolastica, sul parco del Tevere con la riqualificazione di strutture e ambiente anche questa volta grazie ai Fondi Fas”.  “Il convegno, ospitato nella bellissima sede della Sala delle feste del Consiglio regionale della Toscana, a Firenze, è stato anche un momento di rendiconto per la Protezione civile di Città di Castello che in un 2014 fortunatamente risparmiato da emergenze particolari - conclude l’assessore - si è concentrato sulla prevenzione ed il monitoraggio delle frequenti allerta meteo che hanno caratterizzato sia la stagione estiva che invernale”.  (Allegata foto relatori del convegno)

 


Condividi