Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

"NON RISCHIO PER UNA CARAMELLA": 143 EDUCATRICI DI NIDI ED ASILO AL CORSO DELLA CROCE ROSSA SULLA DISOSTRUZIONE PEDIATRICA PROMOSSO DA PROGETTO VALTIBERINA
DISOSTRUZIONE
26.06.2018 -


143 educatrici di nidi ed asili di Città di Castello hanno partecipato al corso di disostruzione pediatrica nell’ambito del progetto “Non rischio per una caramella” dell’associazione “Progetto Valtiberina”. I 13 incontri in cui si è articolata l’esperienza sono stati tenuti dal personale volontario della Croce Rossa, che, attraverso il suo presidente Francesco Serafini, ha consegnato gli attestati nella sala del consiglio comunale alla presenza dell’assessore alle Politiche educative Rossella Cestini, di Elena Romano, rappresentante dell’Associazione “Progetto Valtiberina”, della socia promotrice del progetto “Non rischio per una caramella” Marina Bologni, di volontari e infermiere volontarie della CRI.
 
“La seconda causa di decesso nei bambini tra 0 e 4 anni è riconducibile al soffocamento e da questo dato statistico siamo partiti per proporre una formazione specifica ai nostri operatori degli asili nido, aderendo alla proposta di Progetto Valtiberina” spiega l’assessore alle Politiche educative Rossella Cestini, sottolineando come “questo corso si ponga nell’ambito di una attività formativa permanente del personale impegnato nei servizi della prima infanzia che ci pone spesso all’avanguardia nella sperimentazione degli enti locali su questo particolare segmento di età. Un’istruzione di base per il primo soccorso è ormai imprescindibile per chi lavora con i bambini molto piccoli, grazie a Progetto Valtiberina e alla Croce Rossa abbiamo trasmesso informazioni fondamentale sulle manovre salvavita pediatriche di disostruzione delle vie aeree”.
Il corso si è tenuto presso il Centro Documentazione Infanzia del Comune di Città di Castello nel periodo dal 16 gennaio e al 17 aprile 2018, hanno aderito 13 nidi tra pubblici e privati della Zona Sociale 1 e 12 scuole dell’infanzia del Comune di Città di Castello. Durante la consegna degli attestati la dirigente del Settore Giuliana Zerbato ha ribadito come “l’esigenza di un piano formativo sulla disostruzione pediatrica era sentito anche tra gli operatori, che hanno aderito in modo consistente, sia dalle strutture pubbliche che private. La consapevolezza della eterogeneità delle nozioni necessarie per un educatore ci spinge ad allargare il campo della proposta formativa anche ad argomenti nuovi”; il presidente della Croce Rossa Giuseppe Serafini ha parlato del corso come “un elemento fondamentale dell’educazione sanitaria diffusa anche se a tutt’oggi le semplici ma fondamentali manovre da fare in casi come questi non sono conosciute dalla maggioranza della popolazione. Sarebbe molto positivo elevare le cognizioni diffuse sul primo soccorso per alcune evenienze che si riscontrano con una certa frequenza e su cui si può intervenire con tecniche facili da apprendere anche senza una formazione o una qualifica più generale”. (Allegate foto)
 

 


Condividi