Comune di Cittą di Castello (PG)

CONSIGLIO COMUNALE GIOVEDI' 7 MAGGIO 2015

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
CONSIGLIO COMUNALE GIOVEDI' 7 MAGGIO 2015
Archivio
08-05-2015 -

 

 

 

 

 

 

 

 

CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DEL GIORNALISTA ENZO ROSSI

Il consiglio comunale ha osservato un minuto di raccoglimento in segno di cordoglio per la scomparsa del giornalista Enzo Rossi, direttore del periodico L’Altrapagina, deceduto nei giorni scorsi a seguito di un incidente stradale.

 

 

CONSIGLIO COMUNALE DI GIOVEDI' 7 MAGGIO 2015



SENTENZA TAR SU SELEZIONE PER DIRIGENTE


Il Tar dell’Umbria ha annullato l’avviso di selezione pubblica per il conferimento dell’incarico a tempo determinato di dirigente per l’Area dei Servizi alla Persona effettuato nel 2014, dando una interpretazione dell’applicazione dell’art.110, comma 1, del DLgs.n.267/2000 che ha unicamente individuato nel concorso la forma adeguata di affidamento dell’incarico, senza, dunque, contestare la regolarità dello svolgimento della procedura. La sentenza del Tar non ha sollevato, infatti, alcuna eccezione rispetto al lavoro della commissione esaminatrice, che ha eseguito la procedura di selezione in maniera corretta e trasparente, ma ha affermato, con una lettura della normativa innovativa rispetto a quanto sentenziato da altri tribunali amministrativi, che la modalità di selezione avrebbe dovuto essere diversa da quella prescelta, peraltro applicata correntemente dalle amministrazioni pubbliche. E’ quanto è stato chiarito in aula sotto il profilo tecnico dal segretario generale Bruno Decenti in un dibattito sollevato dalla richiesta di spiegazioni avanzata da alcuni consiglieri comunali, nel quale è intervenuta dal punto di vista politico anche l’amministrazione comunale.

 



ESAME DELLE OSSERVAZIONI ALLA VARIANTE GENERALE AL PRG


Il consiglio comunale ha aperto la sessione di sei sedute programmate per procedere all’esame delle osservazioni e delle controdeduzioni relative alla variante generale alla parte strutturale del Piano Regolatore Generale vigente. Dopo la prima di ieri sera, le riunioni sono state programmate nei giorni 11, 14, 18, 20 e 21 maggio sempre alle ore 17. La sessione porta a coronamento il percorso amministrativo avviato dalla predisposizione degli elaborati della variante generale alla  parte strutturale del Prg e proseguito con la delibera di adozione del consiglio comunale n.103 del 19 dicembre 2013. Gli atti sono stati successivamente oggetto di osservazioni da parte di privati proprietari ed enti. Entro il termine del 29 marzo 2014 sono state presentate 424 osservazioni e 5 repliche. Successivamente, fuori dal termine indicato, sono pervenute altre 7 osservazioni, che la commissione consiliare Assetto del Territorio ha deciso di esaminare, limitatamente a quelle pervenute nel periodo compreso tra il termine fissato per la presentazione delle osservazioni e la prima seduta della commissione stessa del 27 ottobre 2014. Intendendo in linea generale le osservazioni alla parte strutturale come apporti collaborativi alla pianificazione comunale, si è pertanto deciso di allargare le possibilità di miglioramento della parte strutturale del Prg, ammettendo solo 5 osservazioni fuori termine, rispetto alle 7 pervenute. A partire dalle osservazioni presentate è stato svolto un lavoro congiunto di istruttoria tra il Servizio Prg e Strumenti Attuativi del Comune di Città di Castello e i progettisti incaricati della redazione della variante generale,  che è consistito nella individuazione cartografica delle particelle oggetto delle osservazioni, nella definizione dei contenuti della parte strutturale del Prg oggetto di osservazione, nella valutazione delle possibili risposte e nella verifica degli elaborati oggetto di possibili variazioni a seguito dell’esame delle osservazioni. Al termine di questa attività, il Servizio Prg e Strumenti Attuativi ha formulato la proposta di controdeduzione e l’ha sottoposta alla Commissione Assetto del Territorio, che in 19 sedute dal 27 ottobre 2014 al 23 aprile 2015 ha espresso il proprio parere in merito. La proposta di controdeduzione alle osservazioni ha inoltre tenuto conto, come prescritto dalla normativa, del “parere motivato” della Regione dell’Umbria, quale autorità competente per la Valutazione Ambientale Strategica, che è risultato favorevole con prescrizioni e che deve essere alla base delle valutazioni sulle osservazioni stesse e deve essere obbligatoriamente recepito nei vari elaborati della parte strutturale del Prg. Il Servizio Prg e Strumenti Attuativi ha proposto l’accoglimento delle osservazioni le cui richieste sono state ritenute coerenti con gli obiettivi e finalità del progetto della parte strutturale del Prg e migliorative del progetto stesso; hanno evidenziato errori materiali da rettificare o erano già consentite dal progetto stesso e dalla disciplina della parte strutturale del Prg. E’ stato proposto il parziale accoglimento di quelle osservazioni le cui richieste nel complesso sono state valutate come coerenti con gli obiettivi e le finalità del progetto della parte strutturale del Prg e migliorative del progetto stesso, ma delle quali alcuni elementi sono risultati incongruenti o incompatibili con i contenuti progettuali e la disciplina urbanistica. L’ufficio competente ha proposto il non accoglimento di quelle osservazioni le cui richieste sono state ritenute incongruenti con il progetto e la disciplina della parte strutturale del Prg; non pertinenti rispetto al progetto stesso; non consentite dalla normativa vigente in materia; in contrasto con il parere motivato vincolante espresso dalla Regione per la Vas. Per semplificarne l’illustrazione e l’esame nelle sedute del consiglio comunale, le osservazioni sono state raggruppate per grandi temi: osservazioni su Spazio naturalistico- zone boscate (36); osservazioni non pertinenti al livello di pianificazione del PRG-PS (71); osservazioni sullo Spazio rurale: 75 con richiesta di Zone Agricole Utilizzabili per Nuovi Insediamenti, 50 con richieste di passaggio da Spazio rurale a Spazio Urbano, 57 relative ad altre richieste nello Spazio rurale; osservazioni riguardanti il Censimento sui Beni sparsi (21); osservazioni su Paesaggio, Infrastrutture e Dotazioni territoriali (36); osservazioni sullo Spazio Urbano (56); osservazioni su Norme Tecniche d’Attuazione e temi generali (32). Al termine della votazione nelle sei sedute programmate, tutti gli elaborati grafici e di testo costituenti il piano strutturale del Prg saranno integrati e modificati secondo l’espressione del consiglio comunale e saranno successivamente trasmessi alla Provincia di Perugia e alla Regione dell’Umbria, che si esprimeranno, a seguito della Conferenza Istituzionale, con parere vincolante. Al termine di questa fase la variante generale alla parte strutturale del Prg sarà portata in approvazione in consiglio comunale, previo adeguamento alle eventuali prescrizioni degli enti sovraordinati. Nella prima seduta del consiglio comunale di ieri sera sono state esaminate le 36 osservazioni relative allo Spazio naturalistico e alle zone boscate, che hanno riguardato la corretta classificazione delle aree in questione. Le osservazioni sono state quasi tutte accolte o parzialmente accolte all’unanimità, ad eccezione di 3 che, con voto a maggioranza, non sono state accolte. Sono state sottoposte a votazione anche le 71 osservazioni giudicate non pertinenti al livello di pianificazione del piano strutturale, in quanto riguardanti direttamente la parte operativa, nell’ambito della quale potranno essere successivamente considerate. Con voto a maggioranza, il consiglio comunale ha deciso di non accogliere tutte quante le osservazioni di questo gruppo omogeneo. Esaminate anche le 21 osservazioni riguardanti il censimento sui Beni sparsi, che ha riguardato 800 edifici. Le osservazioni sono state tutte accolte o parzialmente accolte all’unanimità, ad eccezione di 4 che, con voto a maggioranza, non sono state accolte.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it