Comune di Città di Castello (PG)

NUOVA BIBLIOTECA. AL PALAZZO DEL PODESTÀ IL SERVIZIO PRESTITO E LETTURA. INAUGURAZIONE A SETTEMBRE

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
NUOVA BIBLIOTECA. AL PALAZZO DEL PODESTÀ IL SERVIZIO PRESTITO E LETTURA. INAUGURAZIONE A SETTEMBRE
Piazza Gabriotti
03-07-2015 -

 

Con il nuovo anno scolastico riprenderà il servizio di prestito e lettura della Biblioteca di Città di Castello nelle Sale del Palazzo del Podestà. Lunedì 6 luglio inizieranno i lavori per adeguare i locali alla funzione di spazio non solo espositivo ma culturale in senso lato della struttura “nel quale sperimenteremo gli aspetti più interessanti della nuova biblioteca in attesa di Palazzo Vitelli a San Giacomo”. L’anticipazione è stata data dal sindaco Luciano Bacchetta e dal vicesindaco Michele Bettarelli che hanno aggiornato la tabella di marcia verso il completamento della nuova sede. “Avvertiamo e condividiamo il senso di attesa di tanti cittadini; quando per accogliere i corsi del liceo scientifico, tanto voluto dalla città, abbiamo riservato alcuni locali della biblioteca delle Giulianelle al “Plinio il Giovane”, nessuno immaginava le difficoltà poi insorte con la ditta che avrebbe dovuto compiere i lavori finali a Palazzo Vitelli a San Giacomo.  Con coraggio, l’Amministrazione, piuttosto che impantanarsi in diatribe giuridiche, ha deciso di rescindere il contratto, affrontando tutti gli strascichi burocratici ed amministrativi di una decisione unilaterale e che coinvolge anche enti terzi rispetto al comune”. “Siamo arrivati alla fine di questo iter e presto potremmo riassegnare gli interventi lasciati in sospeso, di piccola entità, e quindi procedere all’allestimento interno, già finanziato in bilancio, ma non possiamo lasciare la città senza un servizio essenziale come il prestito, che riattiveremo per le novità, che sono quelle prevalentemente richieste”. “Guardiamo a questo obiettivo ultraventennale, sapendo che nella nuova sede non porteremo la vecchia biblioteca ma un luogo culturale in divenire”. “Per questo, inaugureremo il punto del Palazzo del Podestà con la presentazione pubblica del progetto, a cui stiamo lavorando insieme con la studiosa Antonella Agnoli, una dei maggiori esperti del settore, che sta vivendo con noi la sfida di far convivere in un palazzo di grande pregio storico ed architettonico una biblioteca dagli standard tecnologici e la filosofia molto avanzata” ha precisato Giuseppe Rossi, vicesegretario e dirigente del Settore Cultura “Nonostante la forzosa sospensione dei lavori, gli Uffici stanno compiendo tutte le operazione legate al trasferimento: il materiale, oltre  40mila volumi, è già stato trasportato in via XI Settembre, i libri sono stati catalogati, gli acquisti compiuti con sistematicità. In Piazza Fanti offriremo prestito e consultazione delle novità editoriali e sala di lettura, mentre l’accesso su prenotazione telefonica (075 8529249 - 3351203409) a Fondo antico, Archivio storico e Archivio storico notarile non è mai stato interrotto”.  “Non sarà una biblioteca pro-tempore ma uno spazio stabile, su cui anticipiamo alcune migliorie già programmate” ha precisato Federico Calderini, dirigente del Settore Lavori Pubblici “Al piano terra del Palazzo del Podestà, dove ora ci sono gli spazi espositivi, installeremo il riscaldamento; nell’ex Centro di Aggregazione Giovanile una sala per la consultazione di riviste e di lettura”. “Vogliamo essere preparati - hanno concluso sindaco e vicesindaco - quando gli ostacoli burocratici saranno superati e potremmo riprendere il crono programma a suo tempo definito e finalizzato a creare un contenitore culturale ad alto valore aggiunto, che viva anche di sera e nei giorni festivi, ponendosi come un punto di riferimento per i tifernati e per il loro tempo libero. Non dobbiamo dimenticare l’imponenza e la complessità di questo progetto, le risorse economiche e umane che nel tempo ha assorbito. Su questo piano in occasione della presentazione pubblica chiederemo il contributo di associazioni, operatori, cittadini per integrare il progetto e renderlo ancora più aderente alla realtà tifernate”.

(Allegate foto conferenza stampa)

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it