Comune di Città di Castello (PG)

PRESTO LA BIBLIOTECA FRANCHETTI APERTA AL PUBBLICO

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
PRESTO LA BIBLIOTECA FRANCHETTI APERTA AL PUBBLICO
Archivio
10-11-2014 -

 

“Presto gli oltre 6000 volumi della biblioteca dei baroni Franchetti potranno essere consultati”: lo annuncia il vicesindaco e assessore alle Politiche culturali del comune di Città di Castello Michele Bettarelli, spiegando come il servizio sia in fase di allestimento e diventerà effettivo in concomitanza con il passaggio del Centro Studi Villa Montesca da consorzio in fondazione e quindi con un diverso protagonismo degli enti pubblici nell’attività. L’Amministrazione comunale sta già procedendo alla predisposizione dei volumi e alla loro sistemazione negli scaffali, seguendo l’ordine e la posizione, che a suo tempo aveva deciso il barone, così da riprodurre, nei dettagli e nella visione logica del grande patrimonio librario che ci ha lasciato, l’atmosfera di Villa Montesca, quando i loro abitanti erano Leopoldo ed Alice. Il lavoro è imponente e richiede un’applicazione sia tecnica che scientifica. All’archiviazione, già compiuta, sta seguendo un’opera di verifica delle condizioni e di controllo della conservazione perché la consultazione avvenga in sicurezza e non pregiudichi l’integrità di una biblioteca dal valore inestimabile. Ciò è reso possibile dal coordinamento tra Biblioteca comunale, Centro Studi, Cooperativa Poliedro e dalla disponibilità di cittadini volontari, che ringrazio davvero per la disponibilità”. “Senza roboanti proclami o atti di indirizzo gratuiti” conclude l’assessore “il Comune da anni sta lavorando alla valorizzazione del lascito morale e materiale dei baroni. Aprire alla consultazione i 6130 volumi è un modo concreto, diretto, attuale, per ricreare quel legame tra tifernati e baroni che per lunghi decenni si sviluppò con ricadute sociali positive, di cui a tutt’oggi cogliamo i frutti. Rendere di fruizione pubblica l’archivio delle scuole rurali non è che un passo verso la consultazione di tutto il  patrimonio documentale e librario a vantaggio degli studiosi, che da tutto il mondo vengono a Villa Montesca, e al servizio del rinnovato interesse della comunità scientifica e pedagogica per il Metodo Montessori”.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it