Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

IL SINDACO DA N.Y. : "CON BURRI CITTA' DI CASTELLO ALLA RIBALTA INTERNAZIONALE"
burri centenario
09.10.2015 -

 

" Sono molto colpito dall'accoglienza che NY sta riservando alla mostra di Alberto Burri e del valore che viene riconosciuto a questo grande artista di cui Città di Castello custodisce l'eredità" dichiara il sindaco tifernate Luciano Bacchetta, a margine del grande successo di pubblico e di critica che l'anteprima per la stampa e quindi l'inaugurazione della retrospettiva del Guggenheim "The trauma of Painting" sta ottenendo a livello internazionale. Questo riconoscimento è il frutto del lavoro congiunto tra il Guggenheim e Fondazione Burri, una collaborazione che ha portato il nome di Città di Castello alla ribalta mondiale, come dimostrano gli articoli che N.Y. Times, quotidiani e televisioni italiani e europei stanno riservando all'evento. L'Amministrazione comunale ringrazia la Fondazione Burri per l'opera di promozione compiuta a favore di Burri che lo ha confermato nel posto di tutto rilievo che gli spetta nel panorama delle arti del XX secolo e per aver ospitato il Comune, permettendo che l'istituzione locale fosse presente, in rappresentanza della comunità tifernate, senza gravare sui cittadini. Inoltre i lusinghieri apprezzamenti che la mostra sta ricevendo dai massimi esponenti della cultura internazionale, presenti anche loro a NY per l'inaugurazione, dimostra che l'Amministrazione ha avuto ragione a suo tempo nel tutelare l'autonomia progettuale e organizzativa della Fondazione Burri da pesanti intromissioni e che questa fiducia è stata ampiamente ripagata dal livello altissimo delle iniziative che stanno scandendo il Centenario e tra queste la mostra del Guggenheim riveste un ruolo primario. Torneremo dall'America con l'orgoglio di avere rappresentato Città di Castello in un momento fondamentale della sua storia recente e guardando ai prossimi obiettivi, tra cui il terzo museo di Burri, dedicato alla grafica, che confermeranno Città di Castello capitale dell'arte contemporanea in Umbria e che oggi, anche alla luce della mostra di N.Y. appaiono quanto mai auspicabili ma soprattutto raggiungibili".

 

 

 

 


Condividi