Comune di Cittą di Castello (PG)

PRESENTATO IL IX PREMIO LETTERARIO CITTA' DI CASTELLO - BETTARELLI: "UNA IMPORTANTISSIMA RIBALTA CULTURALE"

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
PRESENTATO IL IX PREMIO LETTERARIO CITTA' DI CASTELLO - BETTARELLI: "UNA IMPORTANTISSIMA RIBALTA CULTURALE"
CAmpanili
22-10-2015 -

“Il Premio Letterario Città di Castello rappresenta per la nostra città l’opportunità di avere una importantissima ribalta culturale, grazie all’onore dell’alto patronato del presidente della Repubblica e alla dimensione ormai internazionale della manifestazione, ma anche una notevole promozione delle eccellenze del territorio, che tante persone con le proprie famiglie possono conoscere nei giorni dell’evento”. E’ quanto ha dichiarato il vice sindaco e assessore alla Cultura Michele Bettarelli nella conferenza stampa di presentazione della nona edizione del Premio Letterario Città di Castello, che si è tenuta stamattina nella sala giunta della residenza municipale alla presenza del presidente dell’associazione culturale Tracciati Virtuali Antonio Vella e di Elena Bitonti, direttore del Forum Internazionale “Per un Nuovo Euro-Mediterraneo”. La manifestazione, che si svolgerà domani, venerdì 23 ottobre, e sabato 24 ottobre sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Regione dell’Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune tifernate, della Società Dante Alighieri e dell’Università degli Studi di Perugia, porterà a Città di Castello 30 scrittori dall’Italia e dall’estero, illustri rappresentanti istituzionali nazionali e locali e importanti esponenti del mondo culturale mediterraneo. “Siamo grati agli organizzatori – ha puntualizzato Bettarelli – perché, pur in un momento difficile per il mondo dell’editoria, riescono a portare avanti un’iniziativa che valorizza una tradizione letteraria legata nel nostro territorio a importanti esperienze nel mondo editoriale e tipografico”. A illustrare nel dettaglio la manifestazione è stato Antonio Vella, che ha sottolineato come “l’alto patronato del presidente della Repubblica sia concesso in Italia a due soli premi letterari”, evidenziando il crescente rilievo che sta acquisendo il concorso tifernate, anche fuori dai confini nazionali, come testimonia l’inclusione quest’anno tra i 30 finalisti di uno scrittore dalla Spagna e i contributi internazionali al convegno in programma nella giornata di apertura del venerdì. “Dobbiamo la nostra dimensione internazionale anche alla consolidata qualità della giuria presieduta da Alessandro Quasimodo – ha osservato Vella - che quest’anno si è arricchita della presenza dell’attrice e scrittrice Anna Kanakis e del cantautore Ron”. Vella ha quindi richiamato l’attenzione sulla sezione speciale del premio dedicata al Mediterraneo, “che – ha detto – quest’anno per il livello estremamente qualificato dei protagonisti è la migliore di sempre nella storia della manifestazione”. “Ci interessa molto mettere in evidenza quanto siano fondamentali, specie per le nuove generazioni, le dimensioni sociali e culturali del mediterraneo”, ha affermato Elena Bitonti, che ha illustrato i contenuti del convegno, segnalando l’importanza di confrontarsi con i temi di attualità che investono i rapporti geopolitici con questa specifica area.

L’evento. Il Premio Letterario Città di Castello si articola nelle tre sezioni riservate a narrativa, poesia e saggistica. Il concorso premia, tra i 10 finalisti delle tre sezioni di concorso, i primi due classificati di ognuna delle categorie di concorso con la pubblicazione dell’opera presentata e 200 euro in libri. Al terzo classificato di ogni sezione andrà un’opera d’arte, mentre al quarto verranno consegnati libri per un valore di 300 euro. La giuria è composta dal presidente Alessandro Quasimodo (attore teatrale e critico letterario), da Anna Kanakis (attrice e scrittrice), Ron (cantautore), Antonella Appiano (giornalista e scrittrice), Alessandro Masi (segretario generale della Società Dante Alighieri), Claudio Pacifico (ambasciatore d’Italia), Daniela Lombardi (giornalista), Alberto Stramaccioni (docente Università per Stranieri di Perugia).

Programma. La manifestazione si aprirà venerdì 23 ottobre con il convegno sul tema “Il Mediterraneo oggi – Dalla geopolitica al patrimonio comune di culture e tradizioni”, che si terrà dalle ore 9,30 alle ore 18 nella sala del consiglio comunale della residenza municipale di Città di Castello. I lavori saranno presieduti dall’ambasciatore Claudio Pacifico, presidente dell’Istituto Euro-Mediterraneo e per il mondo arabo, e saranno moderati da Stefano Polli, vice direttore dell’Ansa. Gli indirizzi di saluto saranno portati dal sindaco Luciano Bacchetta, dal presidente del Consiglio regionale dell’Umbria Donatella Porzi e da Antonio Vella, presidente dell’associazione culturale Tracciati Virtuali. La giornata prevede dalle ore 10,30 i contributi sul tema “Il Mediterraneo: opportunità per le giovani generazioni” di Alessandro Quasimodo, dell’ambasciatore Guido Lenzi e dell’onorevole Gianni Pittella. Alle 11,30 inizierà la prima sessione del convegno sul tema “Il dialogo con il mondo arabo patrimonio dell’umanità”, con la partecipazione di Abdellah Redouane, segretario generale del Centro Islamico Culturale d’Italia, padre Gianmaria Polidoro, fondatore di Assisi Pax,e di Pietro Infante, direttore del Forum Internazionale “Per un Nuovo Euro-Mediterraneo”. La seconda sessione (ore 12,30), affronterà il tema “Sicurezza e gestione delle crisi – Il ruolo della cooperazione e della solidarietà” con i contributi Rinaldo Veri, già presidente del Centro Alti Studi Difesa, Mario Morcone, prefetto e capo dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno, Elena Bitonti, direttore del Forum Internazionale “Per un Nuovo Euro-Mediterraneo”. Alle ore 13 è prevista la menzione speciale per “Economia e cooperazione, gli aspetti della globalizzazione: il modello egiziano” al libro “The rise of Nations: l’ascesa delle Nazioni” di Amr Helmy, ambasciatore della Repubblica Araba d’Egitto in Italia. Dalle ore 15,30 alle ore 18 il tema portante sarà “Focus sul paese del libro premiato: il Marocco”, con un dibattito alla presenza di Hassan Abouyoub, ambasciatore del re del Marocco e la premiazione del libro “Ce qui nous somme”. Interverranno gli autori del libro, l’assessore regionale Fernanda Cecchini, Abdellah Redouane, segretario generale del Centro Islamico Culturale d’Italia, Giovanni Paciullo, magnifico rettore Università per Stranieri di Perugia, Elena Bitonti, direttore del Forum Internazionale “Per un Nuovo Euro-Mediterraneo”, con la chiusura dei lavori affidata all’onorevole Sandro Gozi, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio per le Politiche Europee e dall’ambasciatore Claudio Pacifico. Sabato 24 ottobre la Sala degli Specchi del Circolo Tifernate Accademia degli Illuminati ospiterà dalle ore 16,30 la cerimonia di premiazione, con i saluti di Linda Lanzillotta, vice presidente del Senato della Repubblica, del sindaco Luciano Bacchetta e dell’assessore regionale Fernanda Cecchini.

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it