Comune di Città di Castello (PG)

CONSIGLIO COMUNALE LUNEDì 30 NOVEMBRE 2015. APPROVATA VARIAZIONE DI BILANCIO

giovedì 23 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
CONSIGLIO COMUNALE LUNEDì 30 NOVEMBRE 2015. APPROVATA VARIAZIONE DI BILANCIO
Comune Palazzo
01-11-2015 -

 

 

 

DECORO URBANO, FAUNA SELVATICA IN COMMISSIONE. CHIARIMENTI SUL

SAL, SERVIZIO PER I TIFERNATI CON DISAGIO SOCIALE O PSICHICO


Saranno approfonditi in commissione decoro urbano e danni della fauna selvatica, due degli argomenti all’ordine del giorno del consiglio comunale di Città di Castello che nella seduta di ieri (Lunedì 30 Novembre) ha approvato a maggioranza l’ultima variazione del bilancio 2015: “Manteniamo la spesa corrente a 37 milioni di cui 34 e mezzo impegnati” ha spiegato l’assessore al Bilancio Mauro Alcherigi nella relazione comprensiva anche dell’andamento pluriennale e dello stato di attuazione del programma di legislatura. “Le voci principali da riallineare sono, a saldo quasi pari, minori sanzioni amministrative e minori costi per le coperture assicurative, con un recupero dell’evasione che anche quest’anno si aggira sui 2 milioni di euro. I parametri di valutazione della politica finanziaria sono in primo luogo la pressione fiscale procapite stabile negli ultimi 4 anni a 496 euro, molto inferiore a quelli di altri comuni, anche vicini della stessa classe; investimenti per 24 milioni a fronte di tagli statali progressivi per 11 milioni, aumento dei fondi per le priorità dell’Amministrazione, che in questi anni di crisi sono stati sociale, servizi alle persone e all’infanzia, cultura, rigenerazione del patrimonio architettonico cittadino e del sistema viario. Non abbiamo ridimensionato il bilancio del comune ma applicato una revisione della spesa interna, tra cui quella per il personale, nel frattempo sceso da 275 a 243 unità”. Critiche all’impiego delle risorse economiche sono venute dal consigliere della Lega Marcello Rigucci, in riferimento anche all’installazione recente di un sistema di telecamere nel centro storico, mentre Luciano Tavernelli, consigliere del PD, e Vittorio Morani, consigliere del PSI, con accenti diversi, hanno definito il bilancio “sano, in linea con gli obiettivi di legislatura”, concordando sulla necessità di tenere alto il livello di guardia sull’evasione.

In apertura di seduta è stata oggetto delle comunicazioni la situazione di un giovane tifernate, su cui il consiglio ha soprasseduto in rispetto della privacy dell’interessato, e l’area ex Paolini: il consigliere Rigucci ha lamentato ritardi nel deposito degli atti e nella risposta alle sue istanze. Il vicesegretario del Comune di Città di Castello Giuseppe Rossi ha prodotto le specifiche della trasmissione elettronica e il vicesindaco Michele Bettarelli ha ribadito come il consiglio comunale si sia occupato dell’area per un aspetto marginale (lo spostamento di un muro dalla strada). Anche il rinnovo della convenzione del Servizio di Accompagnamento al Lavoro è stata rinviata alla seduta del 14 dicembre. L’assemblea si è soffermata sulle caratteristiche di questo progetto per chiarire, tramite un intervento del sindaco Luciano Bacchetta, “che, al contrario da come qualcuno ha voluto equivocare nei social network, il Sal non dà lavoro ai rifugiati ma dal 1999 aiuta 98 persone di cui 96 italiane con un disagio psicologico o sociale ad avere un’occupazione a fronte di una retribuzione simbolica, al massimo 150 euro, grazie alla collaborazione degli imprenditori. La convenzione in essere scade alla fine dell’anno, possiamo approvarla senza danno per alcuno anche nella seduta del 14 dicembre quando potrà essere presente l’assessore Andreina Ciubini”. Questa la proposta su cui l’assise - dopo un dibattito a cui sono intervenuti Cesare Sassolini del Polo tifernate, Gaetano Zucchini, Vincenzo Tofanelli e Vittorio Massetti del PD, Alessandro Alunno di Sinistra per Castello, Marcello Rigucci della Lega, Roberto Colombo dell’Idv - si è pronunciata, 17 voti favorevoli e il voto contrario di Colombo. Infine il consiglio ha deciso di portare in commissione a stretto giro di posta il grande tema del decoro urbano e della mobilità nel centro storico, sollevato da ben tre documenti: una mozione di Rigucci, un ordine del giorno di Sassolini e un’interpellanza di Luigi Bartolini del PSI. Sempre in sede consiliare e possibilmente alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini verrà esaminata la problematica dei danni provocati dalla fauna selvatica, avanzata da Rigucci in un’altra mozione.



 

TOFANELLI SULLA STRADA 221 E 102


“La strada regionale 221 e la strada provinciale 102 hanno bisogno di interventi dal momento che costituiscono l’unico collegamento per alcune realtà periferiche: bisogna intervenire perché vengano effettuati i rilievi e la Regione provveda a misure adeguate per ripristinare il fondo stradale”: questo il contenuto di un’interrogazione del consigliere comunale del PD Vincenzo Tofanelli che ha spiegato come “la 221 in prossimità di Lerchi e fino all’incrocio con il Cimitero e la 102 che unisce Mezzavia con Celle Astucci Cagnano abbiano il fondo disconnesso e producano vibrazioni”. A Tofanelli, l’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Massetti ha risposto di aver sollecitato la Provincia per interventi che risolvano le criticità. “Tra qualche giorno avrò ragguagli precisi ma la viabilità spesso non è al centro dei bilanci e la Provincia è in attesa di ulteriori stanziamenti dalla Regione. Sulla 221 le misurazioni per l’impatto acustico avevano portato alla realizzazione di un asfalto fonoassorbente che aveva dato risultati. Le rotture prodotte successivamente hanno reso l’intervento meno efficace. Rispetto a questa disfunzionalità, scriverò ufficialmente all’ente e chiederò una ricognizione complessiva”.



CUCCARONI SULLA LOTTIZZAZIONE DI VIA MEARELLI

“La strada regionale “Entro il 2016 è programmata la pubblica illuminazione; subito dopo la sistemazione di almeno una delle due aree verdi di via Mearelli a Cinquemiglia”: questa la risposta di Enrico Carloni, assessore del comune di Città di Castello alle Aree Verdi all’interrogazione del capogruppo di FDU Luca Cuccaroni che ha spiegato come “In via Mearelli è sorta una lottizzazione in cui risiedono circa 30 famiglie. Nelle carte sono previste due aree verdi e l’installazione di lampioni, ma distanza di diversi anni dall’ultimazione delle case niente è stato fatto. Soprattutto di notte l’assenza di pubblica illuminazione genera allarme. La mia sollecitazione è finalizzata a capire tempi e modalità dell’Amministrazione”. “Gli interventi sono a carico del comune con priorità sulla strada e poi sulla illuminazione programmata nel corso dell’anno 2015 e già finanziata. Nel 2016 l’idea è di avviare il lavoro per una prima area verde da definire insieme con le famiglie come organizzazione e dotazioni”.

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it