Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

TEATRO DEGLI ILLUMINATI PIENO PER IL CONCERTO DI AUGURI DELL'AVIS ESEGUITO DALLA FILARMONICA GIACOMO PUCCINI
teatro illuminati
24.12.2015 -

E’ stato un successo il Concerto di Natale che la  Filarmonica “Giacomo Puccini” di Città di Castello ha tenuto sabato scorso davanti a un pubblico che ha gremito fino all’ultimo ordine di posti il Teatro degli Illuminati, nella serata  con cui l’Avis di Città di Castello ha portato simbolicamente gli auguri per le festività a tutti i tifernati. Nell'occasione il consiglio direttivo dell'Avis e il suo presidente onorario Antonio Gasperini hanno ringraziato tutti i donatori di sangue, gli operatori sanitari del Centro Trasfusionale e quanti sono vicini e solidali con l’associazione presieduta da Paolo Celestini. La Filarmonica guidata dal maestro Francesco Marconi, che quest'anno festeggia 30 anni nella banda, di cui sette da direttore, ed è anche uno dei donatori dell’Avis  premiato con la medaglia d’oro, ha presentato un meraviglioso repertorio che ha spaziato dall'imponente Tannhauser di Wagner ai grandi classici del Natale, tra i quali “Happy Christmas” di John Lennon e Yoko Ono, insieme ai brani che fanno parte del vissuto di tutti, da “‘O sole mio” a “Volare”, e all’immancabile esecuzione dell’inno nazionale. Per i brani “La Strada” di Nino Rota e “Il Marchese del Grillo” di Nicola Piovani la Filarmonica si è avvalsa della competenza, esperienza e professionalità di un suo bandista di eccezione quale Nolito Bambini, che con il suo ruolo di tromba solista ha interpretato impeccabilmente le due composizioni. Altra solista d’eccezione è stata Marta Boncompagni, con la sua voce calda, potente e incisiva, che ha eseguito “C'era una volta il West” di Ennio Morricone, mentre i bambini dell'Istituto Comprensivo Statale “Alberto Burri” di Trestina, preparati e diretti dal maestro Francesco Banconi, hanno emozionato il pubblico con l’esecuzione di alcuni brani della tradizione natalizia.

 


Condividi