Comune di Città di Castello (PG)

BURRI, NELFRATTEMPO, STAGIONE DI PROSA: NUMERI E BILANCIO DELLA CULTURA A CITTA' DI CASTELLO. IL 2015 DEL VICESINDACO BETTARELLI

venerdì 24 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
BURRI, NELFRATTEMPO, STAGIONE DI PROSA: NUMERI E BILANCIO DELLA CULTURA A CITTA' DI CASTELLO. IL 2015 DEL VICESINDACO BETTARELLI
comune
15-01-2016 -

E’ stato il Centenario di Burri l’evento intorno a cui è ruotato il 2015 della Cultura a Città di Castello: ne è convinto il vicesindaco Michele Bettarelli “e non poteva essere altrimenti, data la grandezza dell’artista e il calendario di appuntamenti dedicati al Maestro, l’ultimo al Guggenheim di New York, il prossimo nei Seccatoi dove è prevista la mostra in collaborazione con il museo americano. Il buon lavoro fatto dalla Fondazione all’esterno è stato seguito e accompagnato dall’Amministrazione comunale ha sostenuto le molte energie mobilitate all’interno della città in questa ricorrenza. In particolare con le tre mostre di Pinacoteca contemporanea che abbracciato nel perimetro del centenario anche il Rinascimento, una delle due polarità culturali di Città di Castello. Burri è servito anche a riaprire al pubblico gli storici spazi di Palazzo Facchinetti per la collettiva di Arte Fare il Sogno e la materia e per contaminare arti visive ed arti musicali negli appuntamenti del Festival delle Nazioni, quest’anno molto collegato al tessuto locale e a pubblici diversi dal target tradizionale di questa manifestazione: non è casuale se tra le 30 trasferte della Banda Filarmonica Puccini c’è stata anche Nizza, essendo la Francia la nazione ospite del Festival edizione 2016 e la banda, una presenza costante nelle maggiori occasioni pubbliche. Rilevanti ai fini dell’attività culturale portata avanti dall’Amministrazione per l’assessore è stato anche il progetto di formazione dedicato a Burri “che ha coinvolto scuole e docenti, sviluppando la consapevolezza della nostra identità storica e culturale”. Infine il ritorno del cinema in città, con l’apertura all’Auditorium Sant’Antonio del Nuovo Cinema Castello, che ha dato un luogo ufficiale a questa forma d’arte così seguita da meritare anche la rassegna estiva Cdcinema, realizzata in collaborazione con il Comune al Cortile di Santa Cecilia”.

Ma all’orizzonte c’è l’altro grande progetto culturale di questa Amministrazione: l’apertura della nuova Biblioteca a Palazzo Vitelli a San Giacomo, “una cittadella della cultura nella sua concezione innovativa di spazio della socialità prima che dell’apprendimento o della ricerca” ricorda Bettarelli, per il quale il punto prestito e sala lettura Nelfrattempo, inaugurato alla fine di ottobre nei locali del Palazzo del Podestà, “anticipa e sperimenta tante novità che introdurremo nella sede definitiva”. Autoprestito, wifi gratuito, sala per i bambini e le famiglie, sala lettura accogliente ed informale, apertura al pubblico prolungata ed estesa ai giorni festivi sono alcune delle novità rappresentano ormai servizi familiari ai 4846 cittadini che nei due mesi di attivazione hanno frequentato NelFrattempo, di cui 401 sono dei nuovi iscritti, e che hanno preso in prestito ben 2231 libri. “Sebbene non parliamo di data” specifica Bettarelli “sappiamo che i cinque appalti per i lavori di completamento saranno affidati entro la prossima settimana e che la durata massima è di 60 giorni”. Buoni i risultati del 2015 anche per il Teatro degli Illuminati che ha terminato la stagione di prosa con 160 abbonamenti e 2181 presenze mentre Teatro Ragazzi, per la prima volta anche in replica, ha chiuso con 3000 piccoli spettatori all’attivo e sta confermando anche in questo primo scorcio di 2016 i risultati consolidati”. Nel circuito dei musei, la Pinacoteca si è distinta per l’inaugurazione della Sala Nuvolo nell’ala nuova e per iniziative di divulgazione per far conoscere meglio il patrimonio artistico ai tifernati. Non a caso si è chiamato “Più castellani in Pinacoteca”, il ciclo di visite guidate promosse insieme alle Pro-loco. “Nel quadrante della Pinacoteca abbiamo un concentrato di luoghi di interesse culturale che dobbiamo valorizzare” sottolinea Bettarelli, ricordando “il lavoro di consolidamento delle lunette del Chiostro di San Domenico” che, a partire dal Festival delle Nazioni, si sta rivelando un luogo molto versatile dal punto di vista culturale, oltre che di grande impatto”.      

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it