Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

STAZIONE DI SAN SECONDO. CASTELLO CAMBIA CHIEDE RIPRISTINO STRADA. IL SINDACO: "INTERVENTI GIA' PREVISTI"
Documento
27.10.2018 -

                                                       

 

 

 

 

Ripristinare la strada e il piazzale della stazione di San Secondo è l’obiettivo di un interrogazione presentata al consiglio comunale di lunedì 22 ottobre 2018, da Castello Cambia: “Durante i lavori di ripristino della tratta ferroviaria Città di Castello - Umbertide” ha detto in apertura di question time il consigliere Emanuela Arcaleni “i cittadini della frazione di San Secondo hanno protestato circa le modalità di gestione dell’intervento, dato che era stato sistemato un deposito di stabilizzato e breccia nel piazzale della vecchia stazione, cosa che impediva l’agevole transito ai genitori durante gli orari di ingresso e di uscita dai plessi scolastici. Il problema era aggravato da alcuni camion da cava che attraversavano l’ingresso della scuola per raggiungere la vecchia stazione, occupando tutta la carreggiata e creando gravi disagi e caos durante gli orari di entrata e di uscita degli oltre 100 bambini che frequentano i plessi scolastici. In quella occasione e dopo le proteste dei cittadini, il Comune aveva segnalato i disagi ad Umbria Mobilità ufficialmente, chiedendo una diversa gestione dei mezzi pesanti; ma invece i disagi sono aumentati dalle polveri e dai rumori persistenti da mesi. Oltre al problema di non avere più il treno, il blocco della FCU abbia portato anche un danno al patrimonio comunale e un ulteriore disagio alla popolazione. Il timore dei cittadini di San Secondo è che quell’opera di istruzione fatta alla strada, al piazzale rimanga così come è: abbandonata al degrado nell’indifferenza di chi l’ha generata e delle istituzioni che dovrebbero vigilare”. Nella sua replica il sindaco Luciano Bacchetta ha ribadito l’intenzione della società di risistemare le aree interessate dall’intervento, confermata da una delibera dell’organismo di controllo governativo. Ma a questo ripristino si affianca un progetto più importante di recupero delle stazioni ferroviarie, che permetterà di trasformarle in punti di aggregazione non solo logistica. I disagi che si sono riscontrati a San Secondo duranti i lavori sono stati anomali ma ritengo che con il confronto si possa risolvere la situazione”.  

 

 

 


Condividi