Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati

Notizie dal Comune

OLTRE 400 RAGAZZI AL SALONE UNIVERSITARIO DI CITTA' DI CASTELLO
scuola e famiglia
02.03.2016 -

 

Alcuni hanno già deciso che cosa faranno dopo il diploma delle scuole superiori, altri aspettano di saperne di più prima di fare un scelta, altri ancora si guardano intorno perché non c’è solo l’università nel futuro di un ragazzo di diciotto anni: tutti però hanno partecipato nella giornata di mercoledì 2 marzo al secondo salone universitario, organizzato dal Comune di Città di Castello in collaborazione con gli altri otto comuni del comprensorio altotiberino nell’ambito della campagna di orientamento “Cosa farò da grande?”. Circa 400 gli studenti che nella mattina e poi nel primo pomeriggio hanno visitato le venti postazioni allestite nel Quadrilatero dall’Università di Perugia, gli spazi dedicati ai concorsi per l’arruolamento nelle forze armate di Aeronautica, Esercito e Marina, e quelli dedicati ad altri soggetti, tra cui Centro per l’impiego, Università di Urbino, Cepu, Conservatorio, Centro Studi Villa Montesca, ITS, Fondo garanzia giovani, Istituto di Belle Arti e Centro di formazione sociale G.O. Bufalini. Con il supporto di Sogepu e del Circolo Tifernate accademia degli Illuminati, che ha ospitato l’evento, il salone ha mostrato una gamma vasta di opzioni attraverso il dialogo con i docenti ed i coordinatori didattici, la diffusione di materiale informativo, anticipazioni su laboratori e seminari. Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alle Politiche scolastiche di Città di Castello Mauro Alcherigi per la grande partecipazione di tutte le scuole superiori, da San Giustino ad Umbertide, “perché dopo avere messo a disposizione delle famiglie strumenti più efficaci per orientare la scelta dopo le medie, abbiamo fatto un passo in avanti, occupandoci di un mondo molto più vasto e complesso, di cui è stato dato un saggio, per quanto possibile, esauriente. Ci fa piacere che l’eco del salone abbia  varcato i confini naturali dell’iniziativa, che erano quelli dell’Alto Tevere, perché conferma l’importanza di unire le forze su temi strategici per la crescita dei territori oltre che per quella dei ragazzi. Non a caso oggi al Salone era presente anche un ragazzo di Gubbio, accompagnato dai genitori, una presenza che sollecita ad estendere la rete delle scuole coinvolte e dell’organizzazione”. “Con il salone universitario - conclude Alcherigi  - giunge a termine la terza campagna di orientamento Cosa farò grande?, che da novembre a marzo ha accompagnato famiglie e studenti con open day e aperture congiunte degli istituti”.  (allegate foto)

 


Condividi