Comune di Città di Castello (PG)

TOFANELLI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE. VICEPRESIDENTE GASPERI

venerdì 24 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
TOFANELLI PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE. VICEPRESIDENTE GASPERI
Comune Palazzo
30-06-2016 -

E’ stata l’elezione di Vincenzo Tofanelli (PD) a presidente, il primo atto del consiglio comunale di Città di Castello: la nomina è avvenuta in seconda votazione (maggioranza semplice) da parte di PD, PSI, La Sinistra per Castello con 16  voti, mentre le opposizioni, Tiferno Insieme, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, Movimento 5 stelle, Castello Cambia, hanno proposto congiuntamente Marco Gasperi, capogruppo di M5s, che ha ottenuto 9 voti ed è stato eletto come vice nell’Ufficio di presidenza.

Il dibattito. Roberto Colombo, capogruppo di Castello Cambia, ha proposto Marco Gasperi, capogruppo del Movimento 5 stelle, sottolineando come “il presidente del consiglio sarebbe opportuno fosse un profilo rappresentativo di tutta l’assise”, su questo nome ha avuto una convergenza anche Andrea Lignani Marchesani, capogruppo di Fratelli d’Italia. Lignani ha ricordato come “le prime due presidenze del consiglio, dall’istituzione di questa figura, fossero state ricoperte da esponenti non espressione della maggioranza”, invitando “ad una candidatura condivisa e ad una rosa di proposte su cui anche le minoranza possano valutare”. Di “occasione persa” ha parlato Cesare Sassolini, capogruppo di Forza Italia, in riferimento alla coalizione di governo “che usa la forza dei numeri, ignorando che la legge invita alla condivisione per la presidenza, prevedendo la maggioranza qualificata per la prima votazione. Ringrazio Gasperi, che è la nostra posizione, per essersi reso disponibile”. Stessa linea per Nicola Morini, capogruppo di Tiferno Insieme: “Non è una novità che la maggioranza non ci abbia coinvolto ma d’altronde il presidente a Città di Castello siede con la Giunta e non al livello del Consiglio. E anche questa collocazione fisica è un’anomalia. Chiedo il rispetto integrale del regolamento”. Marco Gasperi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle, ha sostenuto che “l’istituzione deve farsi voce anche di chi non ha votato la maggioranza e chiedo di non dare seguito alle voci di un accordo precostituito fuori da questa aula e dentro le sedi dei partiti”. D’accordo con le opposizioni anche Riccardo Augusto Marchetti, capogruppo della Lega, che ha chiesto di “modificare la posizione del presidente nel consiglio”. Gaetano Zucchini, capogruppo del Pd, ha presentato per questa carica Vincenzo Tofanelli, in quanto presidente della commissione Affari istituzionali nella passata legislatura, “un organismo di controllo anche dell’operato della Giunta, che Tofanelli ha saputo guidare con grande equilibrio. Riteniamo che abbia le caratteristiche di garanzia che necessitano per la presidenza. Fermo restando che la vicepresidenza venga attribuita all’opposizione”. Tofanelli è stato il nome su cui anche il Psi, tramite il capogruppo Vittorio Morani, ha avuto una convergenza: “Soprattutto per lo spirito di servizio dimostrato nella sua attività pregressa di consigliere”. “Il fairplay istituzionale vorrebbe una condivisione sul presidente” ha detto il sindaco Luciano Bacchetta “ma dobbiamo considerare la persona non il suo schieramento. L’Ufficio di presidenza rappresenta anche le minoranze e questa composizione è di garanzia. Vincenzo Tofanelli è una persona valida, di grande spessore umano e in buona fede. Il Centrodestra qui invita la maggioranza ad un esercizio di democrazia, che laddove governa non ha praticato. Questa circostanza rende meno incisiva la richiesta delle minoranze”.  Nella sua prima dichiarazione da presidente, Tofanelli ha detto che “la politica può fare cose buone anche partendo da posizioni diverse, se ci si confronta su obiettivi pratici. Intendo rispettare fino in fondo il regolamento attraverso il dialogo e la collaborazione. Auguri a tutti, specialmente a chi è al primo mandato”. 

 
Scarica allegato (2608 kb) File con estensione generica


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Città di Castello (PG) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it