Comune di Cittą di Castello (PG)

SINDACO SU DAP : "NO A TAGLI E TASSE; SÌ AD UN TAVOLO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELL'ALTOTEVERE"

sabato 25 novembre 2017
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Notizie dal Comune
Home Page » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
..
SINDACO SU DAP : "NO A TAGLI E TASSE; SÌ AD UN TAVOLO PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELL'ALTOTEVERE"
comune
27-02-2015 -

 

 

 

 

 

 

“No a nuove tasse e no a nuovi tagli; sì ad una vertenza per le piccole e medie aziende”: questa la posizione espressa dal comune di Città di Castello in occasione della presentazione del Dap, il Documento annuale di programmazione della Regione Umbria. Presente con l’assessore al Bilancio e Finanze Mauro Alcherigi, “L’Amministrazione comunale” riporta oggi il sindaco tifernate Luciano Bacchetta “ha riaffermato l’esigenza di non gravare su un’economia che i dati dipingono ancora molto provata dalla crisi; siamo d’accordo con Ulderico Sbarra, segretario regionale della CISL, sulla necessità di reperire i 34 milioni di cofinanziamento necessari a far decollare progetti europei che fungerebbero da moltiplicatore di risorse e di opportunità occupazionali a vantaggio di tutto il territorio regionale. Al contrario non è pensabile innalzare il prelievo fiscale a carico dei cittadini senza pregiudicare le prospettive di ripresa dei consumi. Infine il Dap non può ignorare che i comuni, nonostante siano stati i più colpiti da spending rewiew e risanamento del debito pubblico, rimangano l’avamposto dello stato sul territorio, l’interlocutore a cui il cittadino chiede e da cui si aspetta risposte su aspetti cruciali dell’esistenza. Città di Castello con le sue 4.000 imprese ha sempre apportato un contributo significativo al Prodotto interno lordo con la sua capacità fiscale ed economica, anche se la maggiore apertura al mercato delle sue aziende, l’ha resa più esposta alla crisi, che ha toccato con particolare virulenza il tessuto artigianale e manifatturiero più dimensionato, unità spesso ridotte ma la cui sommatoria dà vita al più grande gruppo industriale dell’Umbria. A loro le politiche regionali debbono offrire un sostegno concreto: ammortizzatori sociali, riduzioni dei costi energetici, accesso al credito, agevolazioni fiscali, nuove infrastrutture sono fondamentali per la sopravvivenza ed lo sviluppo sul mercato interno ed internazionale. Proprio per questo - conclude il sindaco - Città  di Castello  chiede con forza alla Regione dell’Umbria di aprire con il governo di una vertenza delle piccole aziende per il rilancio dell'economia  e della occupazione”.

 

 


Condividi questo contenuto

Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta interna - Posta Elettronica Certificata - Contatta il Comune - Cookie Policy

Comune di Città di Castello - Piazza Gabriotti, 1 06012 Città di Castello (PG) - Telefono 07585291 Telefax 0758529216
Posta elettronica certificata (Pec) comune.cittadicastello@postacert.umbria.it
Codice Iban: IT 38 R 01030 21600 000002529803 (Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Garibaldi - 06012 Città di Castello PG)

Il portale del Comune di Città di Castello (PG) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Cittą di Castello (PG) č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it